Indietro
menu
I casi comune per comune

Report 7-13 dicembre. Rallentano i contagi, non altrettanto i ricoveri

In foto: repertorio
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 16 dic 2020 16:19 ~ ultimo agg. 17 dic 13:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dall’Ausl arriva il report su casi e ricoveri per coronavirus realtivo alla settimana 7-13 dicembre. Si tratta dei casi di residenti diagnosticati sul territorio romagnolo.

Nella settimana di riferimento si sono verificate 2.711 positività in tutta la Romagna (1273 solo nella provincia di Rimini) su un totale di 34.454 tamponi, con una incidenza del 7,9 per cento, in calo rispetto al 9,2 dei sette giorni precedenti e in linea con i dati dell’ultima settimana di ottobre (7,6). Si tratta di una incidenza al di sotto della media nazionale. La provincia riminese col 9,4% è quella col dato più elevato ma con una incoraggiante diminuzione rispetto all’11,5% registrato in precedenza. La percentuale di asintomatici resta sopra il 50% con Ravenna che supera Rimini. Anche la performance dei tempi di refertazione dei tamponi migliora leggermente: l’80% ha risposta entro le 48 ore (era il 77 la scorsa settimana).
Capitolo ricoveri. Si segnala una diminuzione ma ancora molto lieve. Sono 544 (meno 13) i pazienti nei reparti covid, un numero che mantiene l’azienda oltre il livello rosso del Piano ospedaliero. Sono invece stazionarie le terapie intensive (39), sia in valore assoluto sia rispetto al totale dei ricoveri e rispetto ai residenti.

I casi attivi in provincia di Rimini passano da 3.450 a 3.156 e i nuovi casi in una settimana scendono da 1.273 a 908. Purtroppo sono 47 (come la settimana precedente) i nuovi decessi, 30 nel comune capoluogo. A Rimini i casi attivi sono 1475 (erano 1568), segue Riccione con 287 (erano 332). Stabile Santarcangelo con 242 mentre Coriano fa un balzo indietro notevole passando da 266 casi attivi a 185. Altro comune sopra quota 200 è Bellaria Igea Marina (212).

 

Indicatori positivi, sebbene non eclatanti, sono sicuramente incoraggianti – commenta il direttore sanitario dell’Ausl Romagna Mattia Altini finalmente anche i ricoveri sono in calo, sebbene in maniera ancora esigua. Al contrario è necessario che questo indicatore, al pari di quello delle positività si abbassi maggiormente riportandoci all’interno del livello rosso. Al momento, con un grande sforzo del personale, che ringraziamo autenticamente, siamo riusciti a non pregiudicare l’attività extra-covid, ma è indispensabile che i ricoveri calino, anche in vista dell’influenza stagionale. Per questo motivo torno a ribadire quanto sia fondamentale rispettare le misure di precauzione previste, a partire da distanziamento, uso della mascherina e igiene delle mani. E’ importante per noi stessi e per aiutare gli operatori del Sistema sanitario che da oltre dieci mesi stanno lavorando senza sosta: la nostra prudenza sarà il miglior regalo di Natale che potremo far loro.

Notizie correlate