Indietro
sabato 24 ottobre 2020
menu
Campionato Sammarinese

Tre Penne: intervista al bomber Luca Sorrentino

In foto: Sorrentino (Foto ©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 ott 2020 17:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tre gol rifilati nell’ultima partita di Campionato prima della sosta e il quarto in questo inizio di stagione, Luca Sorrentino si è preso il Tre Penne sulle spalle e lo ha condotto alla vittoria.

Il numero 10 di Città si dice “entusiasta per i gol segnati. Per un attaccante è sempre importante andare a rete, nelle prime due partite non avevo segnato ed avevo un po’ di amaro in bocca nonostante avessimo vinto, ma ora mi sono sbloccato. Contro il Cailungo abbiamo disputato una buona prova collettiva e abbiamo dato il massimo per ottenere i tre punti. Nell’ultima occasione ho giocato da prima punta (viste le assenze di Chiurato e Pieri, ndr) anche se preferisco partire come esterno d’attacco per sfruttare la mia velocità e attaccare la profondità”.

Sorrentino commenta anche la condizione attuale della squadra: “Stiamo bene fisicamente, ho notato che durante la partita teniamo ritmi alti e non abbiamo mai bruschi cali d’intensità. Sicuramente il fatto di aver iniziato la preparazione con qualche mese di anticipo per preparaci all’Europa rispetto alle altre compagini ci sta aiutando in questo inizio, ma anche le altre formazioni stanno trovando la loro condizione. Credo che se manterremo la giusta concentrazione potremo toglierci tante soddisfazioni. La nostra ambizione è quella di centrare l’Europa e arrivare fino in fondo in tutte le competizioni, siamo una grande squadra e dobbiamo essere bravi a mantenere alta la concentrazione e dare continuità ai risultati”.

Un Tre Penne che durante l’estate ha visto arrivare tanti nuovi volti, i quali si sono calati subito nella realtà biancazzurra. Sorrentino dice: “I ragazzi che sono arrivati sono delle grandi persone, sia dentro che fuori dal campo. Ci stanno dando una grossa mano, sono giocatori validi e si sono ambientati molto bene. Penso a Lombardi che nonostante la sua giovane età in difesa dà un grande contributo e a Pieri che, seppur sia un attaccante e possa essere percepito come concorrenza per me, è un ragazzo straordinario che sta dando una mano a tutto il reparto avanzato e con le sue caratteristiche può cambiare le partite. Quest’anno sarà un campionato lungo e la possibilità di avere una rosa folta con cambi validi ti permette di avere un’arma in più a disposizione quando ce ne sarà più bisogno”.

Ora la pausa per ricaricare le pile. Il calciatore del Tre Penne afferma: “Questa pausa ci serve per riposarci, ciononostante stiamo continuando ad allenarci con regolarità per arrivare preparati alla ripresa. Allenamenti mirati per migliorare ancora di più in vista di un ritorno in campo che ci vedrà impegnati in un vero e proprio tour de force contro le migliori del calcio sammarinese”.

Partito a raffica anche nella scorsa stagione, l’attaccante ex Juvenes/Dogana spera di continuare su questa linea e aumentare il proprio bottino personale: “Quest’anno spero di segnare il più possibile e riprendere quello che si era interrotto l’anno scorso a causa della pandemia. Il mio obiettivo segnare 10-15 gol, voglio metterci tutto me stesso per raggiungere quella quota e magari superarla”.

Infine una dedica speciale per la tripletta realizzata sabato scorso: “Vorrei dedicare i gol alla mia famiglia. Hanno sempre creduto in me e sin da bambino seguono ogni mia partita e non mi fanno mancare il loro appoggio”.

Ufficio stampa SP Tre Penne
Matteo Pascucci

Notizie correlate
di Icaro Sport