Indietro
lunedì 19 ottobre 2020
menu
fiera numero 36

Fiera del tartufo a Sant'Agata Feltria tutte le domeniche di ottobre

In foto: i tartufi di Sant'Agata
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 2 ott 2020 16:36 ~ ultimo agg. 8 ott 14:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per tutto il mese di ottobre, Sant’Agata Feltria profuma di tartufo. Domenica 4 Ottobre, infatti, si alza il sipario sulla XXXVI edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, uno degli appuntamenti d’autunno più importanti e più frequentati del settore nell’intero panorama nazionale. Organizzato dalla Pro Loco, presidente Stefano Lidoni.
Ad inaugurare la Fiera sarà il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, taglio del nastro, alle 11.30. Sant’Agata Feltria regalerà ai visitatori il profumo intenso e unico dell’oro dei Boschi per tutte le domeniche del mese di ottobre (11, 18, 25).

All’interno della manifestazione fieristica, nella centralissima piazza Garibaldi, otto commercianti presenteranno al pubblico i tartufi più freschi e profumati che rappresenteranno il meglio della produzione del momento. Tra questi figura Lorenzo Boldrini, 45 anni: con il suo stand targato Sant’Agata Feltria Tartufi tiene alto l’onore del borgo dell’alta Valmarecchia. “Da gennaio 2020 mi dedico primariamente a questa attività. – racconta Boldrini – Commercio direttamente il tartufo bianco pregiato e il nero che raccolgono con i miei 2 cani, Laika e Pico”.
Boldrini è molto ottimista sulla stagione del Tuber magnatum pico. “Molte zone del territorio santagatese sono state graziate dalla siccità: la qualità è molto buona, la quantità più che apprezzabile, di conseguenza i prezzi sono abbordabili”.

Con il tartufo nero fresco di ‘cavatura’ domenica 4 ottobre Boldrini presenterà una novità assoluta: “Cuor di Tartufo”. Si tratta di un formaggio della Centrale del Latte di Cesena, a base di tartufo rinvenuto da Boldrini, e affinato con sale delle Saline di Cervia. Tartufo, latte romagnolo e Sale di Cervia, insieme per un prodotti di alta qualità a km zero, a marchio Centrale del Latte di Cesena, con logo Sant’Agata Feltria, presentato domenica e pronto per essere distribuito in tutta la regione.

Altri 150 espositori con prodotti della gastronomia più tradizionale e dell’artigianato, faranno cornice all’indiscusso sovrano delle tavole più raffinate. In questo 2020, la manifestazione è organizzata nel rispetto delle prescrizioni adottate con un protocollo approvato da tutte le istituzioni della provincia di Rimini.

Il visitatore potrà accedere utilizzando uno dei tre ingressi obbligati, dove appositi cartelli monitori segnaleranno i comportamenti cui attenersi ed il personale a presidio degli stessi effettuerà un primo controllo affinché gli utenti siano muniti di mascherina e provvedano ad una prima igienizzazione delle mani.
Giunti nell’area fieristica, saranno gli stessi venditori posizionati nei loro stands, che suggeriranno un graduale avvicinamento dei visitatori ai banchi per evitare sconsigliabili assembramenti, mentre una serie di dispenser sparsi nell’area della gastronomia, saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno procedere ad una ulteriore igienizzazione. La tensostruttura adibita a ristorante, sarà presidiata con un ingresso ed una uscita (ad evitare sovrapposizioni tra coloro che entrano e quelli che escono), mentre il visitatore, seguendo un percorso indicato, potrà ottenere le pietanze scelte che verranno consegnate in porzione già completa, utilizzando posateria in confezione monouso. Il posizionamento sui tavoli sarà consentito negli spazi contrassegnati e posti alla distanza di 1 mt. Simpatica novità anche per la gastronomia da asporto: il Comitato Fiera ha istituito aree verdi appositamente per il pic-nic.

Il “Capannone dei Ristoranti” è aperto tutte le domeniche di Fiera dalle ore 11:00 alle 17:00. Ogni piatto ha un costo di 9,00 euro.
Quattro i ristoranti che danno vita al “Capannone”: Villa Labor (Montecopiolo), Spiga d’oro (Ponte S. Maria Maddalena), Il Palazzo (Palazzo – Sant’Agata Feltria), Sottobosco (Badia Tedalda).

Nel contesto fieristico, deve tenersi in considerazione la possibilità di visita ai gioielli storico-culturali di Sant’Agata Feltria. Il Museo delle Arti Rurali posto nel seicentesco convento di San Girolamo (orari 9,30 – 17,30), propone anche visite guidate su prenotazione (tel. 328.0778615). Il meraviglioso teatro Angelo Mariani, il più antico ligneo d’Italia, è aperto ininterrottamente dalle ore 9 alle ore 18. Rocca delle Fiabe (Rocca Fregoso) è aperta con visite guidate, nell’orario continuato 10 – 18.

Altre notizie
Notizie correlate
di Redazione