Indietro
menu
maxi sequestro della gdf

Società di prodotti di pesca congelati non versa l'Iva. Imprenditore nei guai

In foto: le fiamme gialle al lavoro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 22 set 2020 14:57 ~ ultimo agg. 23 set 13:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Tenenza della Guardia di Finanza di Cattolica, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Rimini, ha dato esecuzione nei giorni scorsi ad un decreto di sequestro preventivo per
equivalente, ai fini della confisca di beni, per 525mila euro nei confronti del responsabile legale pro-tempore di una società con sede a San Clemente, operante nel settore del commercio di prodotti della pesca congelati. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Rimini, Manuel Bianchi, su richiesta della Procura.

Secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle, che hanno svolto accurati accertamenti sulla base della segnalazione dell’Agenzia delle Entrate, l’azienda, guidata da un imprenditore di 87 anni, nato a Misano ma residente a Riccione, nel 2016 avrebbe omesso di versare l’Iva, sottraendo al Fisco la bellezza di 525mila euro. Soldi individuati nel conto corrente intestato alla società indagata e sottoposto a sequestro.

Gli esiti dell’attività costituiscono un’ulteriore concreta testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Rimini in stretta sinergia con il
Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini e l’Agenzia delle Entrate per la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO