Indietro
martedì 20 ottobre 2020
menu
Hyundai Rally Team Italia

Scandola-D’Amore affiancano Ceccoli-Capolongo al San Marino Rally

In foto: Umberto Scandola (foto Massimo Bettiol)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 24 ago 2020 09:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da Arezzo a San Marino per affrontare il secondo appuntamento del Campionato Italiano Terra, nel week-end del 28-29 agosto. Hyundai Rally Team Italia conferma l’annunciata presenza di Daniele Ceccoli-Piercarlo Capolongo, affiancati sulla seconda Hyundai i20 R5 da Umberto Scandola-Guido D’Amore.

Sarà una gara ricca di aspettative per la team veronese visto che Ceccoli si è già aggiudicato la gara di casa nel 2018, mentre il Scandola ha firmato l’albo d’oro del rally due volte, nel 2013 e 2017. Entrambi sono poi saliti sul podio più volte a conferma del buon feeling con gli sterrati che confinano con l’Emilia e la Toscana.

“Siamo molto concentrati sull’impegno di questo fine settimana perché vogliamo cercare di portare la prima vittoria in un rally di campionato nazionale su terra a Hyundai Italia e a Hyundai Motorsport Customer Racing” precisa Riccardo Scandola.

“Innanzitutto proseguiamo l’impegno nel CIRT con Ceccoli che al debutto con la i20 R5 al Valtiberina ha chiuso al quarto posto. Abbiamo poi deciso di correre a San Marino anche con Umberto perché è parecchio che non corre su questo fondo e coglieremo l’opportunità di provare le ultime novità della vettura, oltre a prendere dimestichezza con i pneumatici Michelin per il proseguo del programma mondiale WRC3. In una stagione condizionato dai noti problemi sanitari, abbiamo spostato l’obiettivo verso la partecipazione a una serie di rally particolarmente tecnici. Questo per migliorare la conoscenza della vettura in previsione di un programma internazionale completo nel 2021”.

Daniele Ceccoli: “Attendiamo con piacere le strade di casa che conosciamo molto bene. Spesso correre sotto gli occhi degli amici tifosi può essere anche un peso ma il Rally di San Marino giunge nel momento giusto per dimostrare il buon lavoro fatto con il team. Dopo i primi km fatti al Rally Valtiberina possiamo dire di conoscere meglio la Hyundai i20 e dunque speriamo di poter sfruttare al melio il suo potenziale. Il CIRT 2020 ha subito fatto vedere un livello molto elevato e sarà una bella sfida poter lottare per il podio”.

Umberto Scandola: “Sono contento di poter avere una nuova opportunità di guidare la Hyundai sulla terra. L’ultima volta era stato quasi un anno fa al Rally Tuscan, dove siamo stati in lotta per la vittoria fino a pochi km dalla fine. San Marino è una gara molto diversa ma sono convinto che potremmo fare altrettanto bene. Il campionato terra di quest’anno è molto ben frequentato e con un livello altissimo, questo è uno stimolo per dare il 100% anche se la mia è una presenza, che potremmo definire occasionale, fa parte di un piano di sviluppo tecnico per affrontare in maniera sempre più competitiva le gare internazionali della seconda parte dell’anno e a seguire il programma internazionale 2021 che stiamo definendo in queste settimane”.

Il 48° San Marino Rally si sviluppa lungo tre prove speciali da ripetersi tre volte per un totale di 64,72 km con partenza e arrivo dal Centro Multieventi Sport Domus a Serravalle di San Marino. Il via è previsto alle ore 08.00 di sabato 29 agosto per la breve prova Terra di San Marino di 4,5 km. Poi ci si sposta in provincia di Arezzo per la PS Monte Rocca di 9.41 Km. 11,96, Lunano-Piandimeleto di 5,28 km e di nuovo la Terra di San Marino. Dopo il riordino a Serravalle si ripetono Monte Rocca, Lunano-Piandimeleto e di nuovo Monte Rocca Lunano-Piandimeleto e Terra di San Marino prima dell’arrivo al Centro Multievento alle 18.45.