Indietro
menu
Appello in Regione

Montevecchi (Lega): libera circolazione dei militari sui treni

In foto: Matteo Montevecchi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 1 ago 2020 17:14 ~ ultimo agg. 2 ago 09:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per tutelare la sicurezza dei cittadini, la Giunta si impegni a garantire la libera circolazione delle Forze Armate, nei mezzi di trasporto ferroviario”. Lo chiede il consigliere regionale della Lega, Matteo Montevecchi, annunciando la presentazione di una interrogazione in Regione. “A fronte delle frequenti aggressioni ai danni dei dipendenti delle ferrovie che non hanno altri mezzi di difesa oltre alla denuncia dell’accaduto e, considerando che la presenza numerica di forze dell’ordine sui treni e nelle stazioni risulta insufficiente appare necessario adottare misure che possano contribuire ad aumentare la percezione di sicurezza e la sicurezza effettiva nei mezzi di trasporto” spiega

Per questo chiediamo alla Giunta di attivarsi per garantire che anche agli appartenenti alle Forze Armate sia riconosciuta la libera circolazione gratuita nei mezzi di trasporto ferroviario, previa presentazione al momento della salita sul convoglio, ed esibizione di una tessera di riconoscimento personale, in modo tale da mettere a conoscenza il capotreno della presenza, della posizione in vettura e di un riferimento telefonico. Questa proposta, suggerita anche dall’associazione S.I.A.M.O Esercito (sindacato italiano autonomo militare), concorre a riconoscere ai militari il loro impegno in Regione a favore della popolazione” conclude il consigliere del Carroccio.

Notizie correlate
di Redazione   
Modena, nuovi casi legati a turista

Coronavirus. Il riminese torna a numeri minimi

di Redazione