Indietro
martedì 20 ottobre 2020
menu
La presentazione

Al Tennis Villa Carpena si giocano i campionati italiani Under 13 maschili

In foto: Un momento della conferenza stampa
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 30 ago 2020 21:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Al Villa Carpena di Forlì parte un mese dove si potrà vedere, nell’arco di pochi giorni, il tennis del futuro e quello dei grandi campioni del Circuito Atp. Un mese tutto da vivere partendo dai campionati italiani Under 13
maschili, partiti sabato con le qualificazioni e che da domani (lunedì) proporranno i match del tabellone principale. In attesa dei grandi nomi del tennis mondiale, di scena dal 19 settembre nel Challenger Atp 80, sempre al Carpena, spazio ora alle promesse del tennis azzurro.

Oggi è andata in scena la conferenza stampa di presentazione al Circolo, in una cornice splendida, alla presenza di tutti i giocatori e dei loro tecnici, nell’ampio parco del Carpena. Il saluto della città è stato portato dall’assessore al bilancio, Vittorio Cicognani: “È davvero bello vedere tanti ragazzi insieme in un periodo condizionato dalla pandemia, sono davvero soddisfatto, anche come socio del Circolo e dopo i giovani ci sarà il Challenger Atp, una grande ribalta per la città”.

Raimondo Ricci Bitti, consigliere nazionale della Fit, ha ringraziato il Circolo per la disponibilità e la passione
con cui affronta questi impegni: “Quest’anno i ringraziamenti valgono di più del solito, perché questi campionati non erano in programma al Carpena, il Circolo designato ha rinunciato per problemi organizzativi ed il Carpena si è fatto trovare pronto”.

Il presidente del Comitato Regionale, Gilberto Fantini, ha rimarcato l’importanza dell’evento per tutto il movimento: “È una grande soddisfazione che questa manifestazione si svolga nella mia Romagna, come al solito una grande prova organizzativa del Villa Carpena”.

La presidente del Circolo Villa Carpena, Angela Bonoli, era evidentemente contenta: “Grazie per la presenza numerosa, sono orgogliosa di poter ospitare nel Circolo di cui sono presidente una manifestazione così importante, vedremo all’opera i giocatori del futuro, grazie ai tecnici, all’organizzazione ed agli addetti alla sicurezza”.

Alberto Casadei, presidente dell’Asd Villa Carpena è entrato nel vivo del fatto tecnico: “Ho già visto i giocatori all’opera, sono bravissimi ed i genitori stanno al loro posto. Credo che sia importante fare crescere i ragazzi in serenità, non diventeranno giocatori importanti se vinceranno questo torneo, ma in base all’impegno che ci metteranno nei prossimi anni. Grazie alla Federazione che ci ha dato questi campionati, abbiamo scelto di fare l’Under 13 perché ci sono giocatori del Circolo già forti in questa categoria”.

Casadei ha ringraziato i suoi collaboratori Luca Zanzi, Sara Pretolesi, Martina Barducci, Andrea Stoppa, il giudice arbitro Walter Naldoni e naturalmente il direttore del torneo, Giovanni Pacchioni. Con un’anticipazione importante sul Challenger Atp: “Si è iscritto Andreas Seppi, e dovrebbero esserci anche il sudcoreano Soon-Woo Kwon, n.71 del ranking mondiale e Cameron Norrie tra i big, almeno hanno dato la loro preferenza”.

Il tricolore Under 14 è dedicato alla memoria di un giovanissimo giocatore, il cesenate Antonio Bonivento,
tennisticamente cresciuto anche al Carpena, scomparso qualche mese fa. Lo ha ricordato il padre Andrea con parole
toccanti rivolte ai giovani presenti: “Il mio invito è quello di non guardare solo alla performance, mi unisco all’idea di mettere i ragazzi al centro, in ogni ambiente, vi auguro che non passiate da un dramma come il mio per riuscire a dare il giusto valore alle cose. Questo Circolo mi è stato vicino, di Antonio vorrei ricordare la gentilezza, l’educazione ed il sano agonismo”.

Il direttore del torneo, Giovanni Pacchioni, ha salutato i ragazzi dando preziosi consigli pratici per questa settimana sull’organizzazione e sui servizi, unitamente al consulente per la sicurezza sulle regole anti-Covid, Nicola Vicino.

Sul fronte tecnico oggi si sono concluse le qualificazioni che hanno promosso al tabellone finale (da 64 posti) otto giocatori. Entrano nel main-draw, tra gli altri, il ravennate Luigi Valletta, allievo della Ravenna Tennis Academy, Riccardo Pasi del Carpena, che va a raggiungersi nel main-draw ai compagni di Club Pietro Augusto Bonivento, Rafael Capacci ed Alex Guidi, e Fabio Leonardi, allievo a Porto Fuori di Tennix.

Turno di qualificazione: Luigi Valletta-Edoardo Dionigi 7-5, 6-1, Riccardo Pasi (n.5)-Enrico Egitto 6-2, 6-4, Edoardo Betti (n.1)-Lorenzo De Martino (n.16) 6-1, 6-2, Danny Stella (n.4)-Filippo Rossetti 6-2, 6-3, Fabio Leonardi (n.6)-Davide Borzonasca (n.11) 7-5, 6-2, Riccardo Rosei Agabiti-Mattia Di Bari (n.3) 1-6, 6-3, 6-4, Alberto Schold-Alessio Marcantognini 6-1, 7-5, Matteo Negrini (n.15)-Emanuele Papa 6-3, 6-2.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione