Indietro
menu
Autocertificazione obbligatoria

Accessi in ospedale. Ausl: per evitare file, compilare moduli già a casa

In foto: l'ospedale Infermi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 5 ago 2020 12:49 ~ ultimo agg. 15:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Per evitare file e il rischio di assembramenti, l’Ausl invita a compilare i moduli per l’accesso alle strutture ospedaliere già a casa. Si tratta dell’autocertificazione necessaria, come prevede l’Ordinanza della Regione, per chi si reca in visita ai degenti in ospedale e agli ospiti di strutture residenziali per anziani e disabili. Nel documento si attesta di non essere sottoposti al regime della quarantena o dell’isolamento fiduciario, né di essere rientrati da meno di 14 giorni da alcuni Paesi esteri. Una misura presa a tutela della sicurezza sia di chi è accolto in una struttura e dei relativi operatori, sia di chi vi entra.

Per quanto riguarda le strutture ospedaliere, la Direzione Sanitaria aziendale ha dato disposizione in questo senso a tutti i Reparti, che inoltre hanno facoltà di modulare orari e modalità di visita secondo i criteri ritenuti più congrui. Per facilitare l’autocertificazione, sono stati dunque predisposti due moduli: uno per chi, appunto, va a trovare un conoscente, e uno per coloro che devono recarsi ad effettuare prestazioni presso la struttura. Entrambi questi moduli si trovano sul sito aziendale al seguente link:

https://www.auslromagna.it/notizie/item/3038-accessi-strutture-moduli-istruzioni

La raccomandazione dell’Azienda è quella di arrivare alla struttura con tali moduli già compilati, al fine di limitare le attese, scaricandoli e compilandoli a casa. Restano ovviamente immutate le altre misure di sicurezza previste come ad esempio distanziamento, misurazione della temperatura all’ingresso da parte degli steward e igienizzazione delle mani.