Indietro
menu
nel riminese

1400 firme contro il 5G. Il comitato romagnolo chiede audizione in Regione

In foto: alcuni membri del comitato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 10 ago 2020 12:53 ~ ultimo agg. 12:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

1400 firme raccolte a Rimini e protocollate in regione per la petizione “Più salute meno antenne, no al 5G” promossa dal comitato “Stop 5g Romagna. Nei prossimi giorni saranno depositate quelle raccolto nelle altre due province romagnole. La presidente del comitato Elisabetta Saviotti ha inoltre chiesto una audizione in assemblea legislativa regionale con i proprio esperti. “Recentemente in Regione – spiega il comitato – si è parlato di un tavolo di coordinamento per il 5G, senza accennare al possibile e auspicabile coinvolgimento di comitati cittadini ed esperti indipendenti”.

Il comitato annuncia anche una serie di eventi dal titolo “R-estate in Romagna 5G: Quali rischi?” che si svolgeranno nelle prossime settimane tra Cesenatico, Riccione e Faenza.

Notizie correlate
di Redazione   
Le frazioni chiedono presidio

Santa Aquilina si mobilita per la sicurezza

di Redazione   
VIDEO