Indietro
menu
Emendamento approvato

Pertinenziali, il Pd plaude. I commenti di Bonaccini, Corsini e Rossi

In foto: l'assessore Corsini e il presidente Bonaccini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 4 lug 2020 16:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche dalla Regione arriva un sospiro di sollievo per l’approvazione dell’emendamento sui pertinenziali in commissione bilancio alla Camera. “E’ il risultato di un impegno politico e istituzionale condiviso, e questo via libera alla Camera è un ottimo risultato. Adesso molte attività economiche possono guardare al proprio futuro con maggiore serenità” commentano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini e l’assessore regionale al Turismo e Commercio Andrea Corsini. L’emendamento rende più equilibrati i canoni sulle concessioni demaniali marittime delle imprese cosiddette “pertinenziali”, ovvero che operano su beni in muratura incamerati dallo Stato. Una vicenda annosa che penalizzava anche in Emilia-Romagna molte imprese turistico-balneari. “Stiamo parlando di ristoranti, circoli nautici, bar, stabilimenti balneari– spiegano Bonaccini e Corsini, che hanno rivolto un particolare ringraziamento al ministro dei Beni culturali e Turismo Dario Franceschini e alla sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi – che a differenza di altri, sono soggetti a canoni davvero elevati. Senza questo intervento, che abbiamo fortemente voluto, il rischio sarebbe stata la chiusura di queste attività.

Con l’approvazione unanime – dice Nadia Rossi, Consigliera regionale Pd, in Commissione Bilancio della Camera, dell’emendamento al decreto Rilancio che è già stato definito salva-pertinenziali, possiamo dire che abbiamo vinto una battaglia ormai storica per il mondo balneare. Da Rimini, infatti, erano anni che con convinzione sollecitavamo ogni livello istituzionale a riportare equità rispetto a una decisione che aveva penalizzato il settore e messo a rischio centinaia, anzi migliaia di posti di lavoro. Ci sono voluti tredici anni durante i quali, in particolare come consigliera regionale, ho vissuto fianco a fianco la battaglia dei concessionari pertinenziali. Dopo aver visto la loro fatica e le difficoltà, oggi sono davvero soddisfatta di poter condividere la gratificazione di chi non si è mai fatto prendere dallo sconforto. Ora andiamo avanti, verso la definitiva approvazione della norma in Parlamento“.

Notizie correlate
di Redazione