Indietro
menu
In servizio dalle 24 alle 7

Contro le baby gang, Riccione mette in campo le Guardie Particolari Giurate

In foto: Sindaco Tosi e assessore Raffaelli con i rappresentanti delle forze dell‘ordine
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 17 lug 2020 13:13 ~ ultimo agg. 18 lug 11:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo i numerosi episodi delle scorse settimane, l’amministrazione di Riccione corre ai ripari contro baby gang e microcriminalità. A supporto di carabinieri e polizia arriveranno le Guardie Particolari Giurate. Saranno coordinate dalla polizia Locale. La presentazione in mattinata in Comune, alla presenza del comandante dei carabinieri di Riccione, il capitano Luca Colombari, del commissario della polizia di Stato, Marta Poeti, dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Rimini, del sindaco Renata Tosi, dell’assessore alla Polizia municipale, Elena Raffaelli, e del comandante della Polizia Locale, Achille Zechini.

Dal 24 luglio saranno in servizio fino al 23 agosto quattro uomini e due auto di servizio che, a partire dalle 24 e fino alle 7, controlleranno le zone “calde” della città: Marano, lungomare, viali del passeggio (Ceccarini e Dante) e zone della movida. In alcune giornate potranno agire già dal pomeriggio per monitorare i parchi cittadini. Saranno in stretto contatto con le forze dell’ordine e avranno il compito di sorvegliare il territorio. In caso di necessità potranno però entrare in azione direttamente. 

“Sia chiaro che gli operatori di vigilanza in presenza di fenomeni criminosi dovranno comunque sempre allertare carabinieri e polizia di Stato – spiega il comandante Achille Zechini -. Gli ambiti dei loro interventi sono ben delineati dalla normativa vigente, ma ovviamente in caso di danneggiamenti, quindi a tutela soprattutto del patrimonio pubblico e privato, sono un primo aiuto efficace. Per fare un esempio nel caso di gruppi numerosi di giovanissimi che si spostano sul territorio, gli operatori potranno segnalarne la posizione alle Forze dell’Ordine e seguirli negli spostamenti. Insomma saranno quei famosi mille occhi sulla città di Riccione”.

 

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione