Indietro
menu
Con determinate procedure

Calcetto e volley. Montevecchi (lega): la Regione li consenta come il Veneto

In foto: Matteo Montevecchi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 lug 2020 14:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Consentire anche in Emilia Romagna, come in Veneto e Lombardia, la possibilità di fare sport di contatto e di squadra, seguendo determinate procedure”. Lo chiede il consigliere regionale Matteo Montevecchi, capogruppo della Lega in V Commissione, che ha annunciato che su questa tematica presenterà un’interrogazione alla Giunta.

Le condizioni, come accade già in Veneto, sono “che si possa accedere alla sede dell’attività sportiva solo in assenza di sintomi di malattie da almeno 3 giorni. Giusto, poi, prevedere il rilevamento della temperatura corporea che dovrà essere inferiore a 37.5 °C, così come la tenuta, per almeno 14 giorni, del registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione sportiva. E si dovranno seguire le “Linee Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere” prodotte dall’Ufficio per lo Sport della Presidenza del consiglio dei ministri, integrate con quanto previsto nelle linee guida della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome“.

Montevecchi ricorda anche “il caso della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha consentito lo svolgimento degli sport di contatto e di squadra, nel rispetto delle disposizioni approvate, all’unanimità, il 25 giugno 2020 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome. Infine anche la Regione Lombardia ha consentito la ripresa degli sport a contatto a decorrere dal 10 luglio 2020“.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO