Indietro
menu
inseguimento con sparo

Presunto spacciatore non si ferma all'alt. Carabiniere esplode colpo in aria

In foto: I carabinieri in centro a Novafeltria (repertorio)
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 giu 2020 13:30 ~ ultimo agg. 19:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un inseguimento a piedi per le vie di Novafeltria è finito con l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco in aria. A spararlo un carabiniere che ieri sera ha cercato di bloccare insieme ad un collega la fuga di un presunto spacciatore. Attorno alle 20 due militari, impegnati in un servizio antidroga, hanno notato un giovane che con fare sospetto si avvicinava ad un altro. Il primo avrebbe consegnato qualcosa al secondo, poi le loro strade si sono divise. Ipotizzando una cessione di droga, le attenzioni dei carabinieri si sono concentrate sul primo ragazzo, che hanno cominciato a pedinare.

Quando lui si è accorto della loro presenza si è messo a correre, cercando di far perdere le proprie tracce. E’ così iniziato un inseguimento nelle vie poco fuori il centro abitato, che si è concluso nel parcheggio di un supermercato. Qui i militari della Compagnia di Novafeltria si sono divisi per bloccarne la fuga e uno dei due si è ritrovato faccia a faccia con il presunto pusher che ha estratto qualcosa dalla tasca. Temendo potesse trattarsi di un’arma ma non riuscendo a vedere chiaramente cosa fosse, il carabiniere gli ha intimato a più riprese di fermarsi, ma il giovane ha continuato ad avanzare.

A quel punto il militare, con grande sangue freddo, ha impugnato l’arma ed esploso un colpo di pistola in aria. Il presunto pusher, uno straniero poco più che 20enne, impaurito si è buttato a terra. Sul posto è arrivato anche l’altro collega, che sentendo lo sparo aveva immaginato fosse successo qualcosa di irreparabile. Invece, il colpo d’arma in aria è servito a bloccare il giovane fuggitivo, che è stato immediatamente perquisito. Dalle sue tasche è sbucato un coltello a serramanico, anche se non è certo che lo stesse impugnando mentre si dirigeva verso il carabiniere. Perquisita anche l’abitazione del 20enne, dove sono stati trovati tre grammi di marijuana. Il giovane è stato denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che di porto abusivo di armi.