Indietro
menu
si è spento a 81 anni

Addio a Paolo Fabbri, semiologo riminese amico di Umberto Eco

In foto: @adriapress
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 2 giu 2020 11:20 ~ ultimo agg. 3 giu 12:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è spento oggi, a Rimini, all’età di 81 anni, dopo una lunga malattia, il semiologo Paolo Fabbri. Fratello di Gianni, storico gestore del Paradiso e re della notte, Paolo Fabbri per 25 anni è stato professore al Dams dell’Alma Mater Studiorum di Bologna dal 1977 al 2002. Dal 2011 al 2013 è stato direttore della Fondazione Federico Fellini. A dicembre il Comune di Rimini lo aveva insignito del Sigismondo d’Oro. Lo scorso anno, in occasione dei 400 anni della Biblioteca Gambalunga di Rimini, aveva donato cinquanta volumi appartenenti alla sua famiglia.

Era legato da un rapporto di profonda amicizia con Umberto Eco con cui aveva insegnato semiotica all’Università di Firenze negli anni ’60. Eco lo inserì nel “Nome della rosa” come Paolo da Rimini, fondatore della biblioteca, con il soprannome di “Abbas Agraphicus”.

L’intervista realizzata durante la consegna del Sigismondo d’Oro:

 

Notizie correlate
di Redazione