Indietro
menu
inseguimento da film

Semina il panico sulla Superstrada e sperona pattuglia. Bloccato al casello di Cattolica

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 11 mag 2020 12:56 ~ ultimo agg. 12 mag 10:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due agenti contusi, diverse auto danneggiate e un inseguimento a folle velocità che dal Titano si è concluso a Cattolica. Un pomeriggio di ordinaria follia quello vissuto ieri tra San Marino e la provincia di Rimini, che solo per caso non si è trasformato in tragedia.

Protagonista un 45enne residente a Gabicce, ma domiciliato a Cattolica, che intorno alle 17.30 al volante della sua Bmw è stato intercettato dalla polizia civile di San Marino mentre percorreva la Superstrada in direzione Rimini a oltre 100 chilometri orari. Da alcuni minuti, infatti, l’uomo stava seminando il panico: sorpassi a zig zag tra le auto, semafori “bruciati” e persino alcuni tamponamenti.

La pattuglia prima ha intimato l’alt alla Bmw con sirene e lampeggiante, poi quando ha visto che l’auto non arrestava la sua folle corsa ha deciso di tagliarle la strada. Ma il 45enne, anziché fermarsi, ha accelerato e nel tentativo di schivare la vettura degli agenti sammarinesi l’ha speronata per poi ripartire. Immediato l’allarme alle forze dell’ordine italiane.

I carabinieri della Compagnia di Riccione, intuendo che il fuggitivo potesse essere diretto verso la propria abitazione a Cattolica, hanno subito inviato alcune pattuglie del Radiomobile nei punti nevralgici delle principali arterie e in questo modo sono riusciti a bloccare il 45enne all’uscita del casello autostradale di Cattolica.

La Bmw presentava vistosi danni alla carrozzeria, conseguenza dello speronamento della pattuglia sammarinese e dell’abbattimento di alcuni segnali stradali. Il conducente, invece è risultato avere un tasso alcolemico superiore a 0,50 g/l ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza in Italia e danneggiamento a San Marino, dove ha violato anche le norme anti-Covid entrando ed uscendo dal territorio della Repubblica senza alcun motivo di necessità

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.