Indietro
menu
Al G20s

Riapertura turismo. Bonaccorsi: nessuna data prima di due settimane

In foto: credits ph © Luca Lucchesi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 5 mag 2020 14:58 ~ ultimo agg. 19:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La data di una plausibile apertura per il turismo, non sarà possibile annunciarla prima dei prossimi 14 giorni”. A dirlo è la sottosegretaria con delega al Turismo Lorenza Bonaccorsi intervenuta in video conferenza con le città costiere che fanno parte del G20s. A riportare la dichiarazione del rappresentante del Governo è il sindaco di Cattolica Mariano Gennari che con latri primi cittadini ha partecipato all’incontro virtuale: “questo non va bene – commenta – Noi Sindaci del G20s, stante la situazione prospettata, chiediamo date certe.  I nostri operatori turistici meritano attenzione, al pari di tutti gli altri cittadini e imprenditori. Si tratta di un comparto che ha bisogno di avere una prospettiva”. Una posizione condivisa in modo corale dagli amministratori di tutti i comuni partecipanti: Riccione, Cattolica, Comacchio, quelli della costa dell’Alto Adriatico di Lignano, Grado, Jesolo, Cavallino Treporti, Bibione, Chioggia, Rosolina, della costa toscana di Castiglione della Pescaia e San Vincenzo, della Costa Smeralda di Arzachena, del Gargano di Vieste e della costa campana di Sorrento e Ischia

In merito ai protocolli, l’Onorevole Bonaccorsi ci ha assicurato – spiega Gennari – che in settimana saranno disponibili al Ministeri per i Beni e le Attività culturali: questa è una prima notizia positiva” ma non basta.

Le comunità e le attività dei loro territori saranno assolutamente pronte a rispettare i protocolli che verranno dati. Ma lo vogliono sapere al più presto, non tra 15 o 20 giorni. Il 1° Giugno sono pronti a far partire la stagione balneare. Adesso “la palla” è in mano al Governo ed alle Regioni, ci auguriamo che non lascino i territori senza copertura legislativa e che non rimangano sordi a queste richieste e che non rimangano sordi a queste richieste”, ha concluso il Primo Cittadino.

Notizie correlate
di Redazione