Indietro
menu
"Un saluto per sentirci più vicini"

Quisisana Rimini. RSA fase2: no agli anziani "prigionieri"

In foto: la sede di Quisisana
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 13 mag 2020 14:33 ~ ultimo agg. 14 mag 17:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La fase 2 è appena iniziata e il Gruppo Residenze Quisisana non si è fatto trovare impreparato.

Come da trend consolidatosi nei mesi precedenti, le Residenze Quisisana continuano a contraddistinguersi nel panorama delle strutture socio sanitarie per anziani, per la capacità di anticipare e garantire le più stringenti misure di sicurezza, senza dimenticare, però, che l’attenzione al benessere dell’anziano passa anche attraverso la soddisfazione del suo bisogno di socialità e di contatto con la famiglia.

Se da un lato, quindi, il Gruppo ha lavorato per assicurare, nelle proprie strutture, la sicurezza di ospiti e dei lavoratori, dall’altro, ha saputo mettere in atto anche tutte quelle misure capaci di attenuare, nei propri residenti, la condizione di isolamento dal mondo esterno e dai riferimenti familiari.

Già tempo fa, il Gruppo Residenze Quisisana aveva preannunciato l’intenzione di affiancare alle videochiamate, modalità di incontro degli ospiti con le famiglie che consentissero, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, il recupero di una quotidianità a lungo preclusa.

E così, venerdì 08 maggio 2020, nella struttura Quisisana Rimini ha preso il via il progetto “Un saluto per sentirci più vicini”.

In un’area all’esterno della struttura, la Residenza ha allestito un nuovo “Spazio all’aperto”, un confortevole salottino, al riparo di ombrelloni a baldacchino e fra il profumo di fiori ed erbe aromatiche, ove gli anziani possano salutare i loro familiari in tutta sicurezza, a godere del tepore primaverile e del calore di incontri a lungo attesi.

La Quisisana Rimini mette a disposizione dei familiari un servizio di prenotazione degli incontri che nel pieno rispetto delle vigenti normative, offra a tutti gli ospiti e ai loro cari, la possibilità di colmare, almeno un po’, quella distanza a cui il virus ci ha costretti.

“Abbiamo pianto di gioia, è stato il più bel regalo che la Quisisana Rimini Ci poteva fare”! E’ questa l’affermazione della signora Loretta figlia di un’anziana che è in struttura da 1 anno.

“Le Rsa sono luoghi di cura non prigioni, non sono luoghi di morte, è nostro dovere fare il meglio per i nostri anziani, in questo momento riteniamo altrettanto importante non far passare i messaggi negativi nella collettività frutto di organizzazioni poco organizzate”. Conclude la coordinatrice della Struttura Valentina Sciumbata.


Quisisana Rimini

Viale A. Manzoni 2 – 47921 Rimini (RN)
0541 381312

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO