Indietro
menu
A Cattolica l'incidenza più alta

Coronavirus. Deceduti, guarigioni e casi attivi comune per comune

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 12 mag 2020 19:55 ~ ultimo agg. 13 mag 15:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono un uomo di 69 anni e una donna di 95 le due persone decedute a causa del coronavirus comunicate oggi. Dei tre nuovi casi, due sono ricoverati e uno in isolamento domiciliare. Due le nuove guarigioni, per un totale di 1.430 pazienti guariti. I casi attivi sono 378.

Da oggi Ausl e Prefettura, oltre al consueto elenco dei contagi, integrano la comunicazione anche con un prospetto che rileva anche deceduti, casi attivi e guairigioni. Se in termini assoluti è ovviamente il capoluogo in testa a tutte le voci, si segnala il dato di Cattolica che su una popolazione di 17.700 abitanti ha registrato 30 decessi e 264 positivi: uno ogni 67 abitanti, rispetto a un caso ogni 195 abitanti di Rimini e uno 141 di Riccione. San Giovanni in Marignano ha avuto un caso di positività ogni 70 abitanti e 14 deceduti su una popolazione di 9.470 abitanti.

“Dal prospetto odierno – ha affermato il Prefetto Alessandra Camporota – è possibile trarre segnali confortanti che è necessario leggere come ulteriori stimoli nella prosecuzione di una condotta diligente da parte dei cittadini, nel rispetto delle prescrizioni governative e in un percorso, ancora lontano dalla conclusione, di graduale superamento dell’emergenza sanitaria in corso”.
“Non è ancora il momento per abbassare la guardia evidenziando l’importanza del senso di responsabilità della comunità, la cui collaborazione è fondamentale in situazioni eccezionali come questa che si sta vivendo, al fine di coniugare l’esigenza di condurre la vita quotidiana con la priorità imprescindibile di tutela della salute della collettività”.