Indietro
menu
A Misano

In tempo di Coronavirus i totem contabici diventano strumenti di controllo

In foto: il contabici
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 1 apr 2020 14:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Compiono un anno i due totem contabici posizionati a Portoverde e a Misano Brasile. Le due installazioni, in grado di fornire informazioni sul conteggio parziale e totale dei passaggi, in questo periodo sono diventati anche strumenti di controllo.

Attraverso il monitoraggio dei passaggi, infatti, si può verificare che i percorsi ciclabili non diventino una via di fuga per eludere i divieti ministeriali sugli spostamenti. Dai 1.500 passaggi giornalieri segnalati a inizio mese, si è passati alle attuali poche unità: 3 quelli registrati nella giornata di ieri a Portoverde, zero quelli a Misano Brasile.

Proprio l’emergenza da Coronavirus ha impedito di superare la soglia dei 350 mila passaggi in un anno che era l’obiettivo: ci si ferma ad oltre 338 mila passaggi da inizio aprile 2019 a fine marzo 2020. Il record ad agosto 2019 con oltre 100mila passaggi in un solo mese.

Sono dati che testimoniano come la pista ciclabile sia molto apprezzata sia dai misanesi che dai turisti – commenta il sindaco Fabrizio Piccioni -. L’esiguo numero di passaggi riscontrati in questi giorni dimostra che i cittadini di Misano stanno rispettando i divieti. Li invitiamo a continuare a farlo, per poterci lasciare al più presto questa situazione alle spalle. Potremo tornare così a goderci tutti insieme anche la nostra pista ciclabile, che prima dell’emergenza avevamo iniziato a migliorare con l’addolcimento dei dossi presenti sul percorso”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna