Indietro
menu
controlli a tappeto

Amoreggiano in auto. Denuncia per atti osceni e sanzione anticovid

In foto: la Polizia Locale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 10 apr 2020 14:07 ~ ultimo agg. 18:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Contravvenendo sia alle regole anticovid che e a quelle del decoro si sono messi ad amoreggiare in un’auto ferma in un parcheggio di Rimini. I due fidanzatini, lui riminese, lei residente fuori provincia, sono stati colti in flagrante ieri pomeriggio dagli agenti della Polizia locale. I due ragazzi sono stati denunciati  per “atti osceni in luogo pubblico” e essere sanzionati per essersi allontanati entrambi dalla propria casa senza un valido motivo.  Altre sette le multe per non aver rispettato le misure imposte dall’ordinanza.
Ma i controlli degli agenti non si fermano alla verifica dell’ordinanza anticovid. Sempre ieri pomeriggio in centro storico gli agenti hanno sanzionato due persone trovate a bivaccare con delle birre in mano davanti al mercato coperto e denunciato un giovane di origine marocchina residente a Riccione trovato con 1,5  grammi di marijuana. Sanzionato un cittadino rumeno che sul Lungomare ha sorpassato a tutta velocità l’auto di servizio della Polizia Locale. Si è giustificato dicendo che faceva rientro a casa dopo essere andato a trovare la fidanzata.
I controlli saranno ancora più intensi nel fine settimana pasquale. Contemporaneamente saranno in servizio 8 pattuglie, per un totale di oltre 50 agenti che si concentreranno soprattutto nelle zone  dei parchi, nella spiaggia, nelle strade chiuse con il confine sud, nel centro storico e sui varchi della statale 16.
Saremo ancora più rigorosi nei controlli – dichiara l’assessore alla sicurezza Jamil Sadegholaad – soprattutto in questi giorni in cui il clima e le belle giornate non facilitano la necessaria la permanenza a casa. Chiediamo a tutti i cittadini di rispettare le disposizioni per limitare il contagio perché è necessario che tutti facciano uno sforzo per non vanificare i sacrifici fin qui fatti da tutti.  Aumenteremo i controlli da parte di tutti gli organi di polizia, soprattutto in queste giornate di festa, nella convinzione che questa sia la strada giusta e che nessuno può permettersi di abbandonare anche solo per un attimo.”
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione