Indietro
menu
100 le domande

A Coriano è partita la distribuzione dei buoni spesa

In foto: Il Municipio di Coriano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 10 apr 2020 20:30 ~ ultimo agg. 19:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ partita oggi la consegna dei buoni spesa ai cittadini del comune di Coriano. 100 le domande pervenute. Cinque ad oggi i negozi che hanno aderito ma resta aperta la possibilità di partecipare al progetto, spiega il comune, così da ampliare la platea dei punti vendita del nostro territorio estendendo tale candidatura anche alle farmacie.

Dopo questa prima fase emergenziale finalizzata alla distribuzione dei buoni spesa alle persone maggiormente in difficoltà, si riapre da martedì il bando per proseguire la distribuzione alle fasce sociali a maggiore rischio di impoverimento.

La scelta dell’amministrazione è stata quella di cadenzare la distribuzione per gradi. In primis alle emergenze e poi a coloro che hanno qualche piccola risorsa o sono già seguiti dai servizi ma, a causa del protrarsi delle misure restrittive, sono prossimi a trovarsi in una condizione di indigenza.

A distanza di 2 mesi della applicazione delle misure restrittive, gli uffici – spiega l’amministrazione – condurranno una mappatura di eventuali nuove situazioni di difficoltà che potrebbero emergere.

Come amministrazione – spiega il sindaco Domenica Spinelliabbiamo seguito la logica dell’analisi capillare del territorio, le risorse pubbliche sono risorse di tutti noi quindi per distribuirle, serve la fotografia reale delle necessità. Il progetto, suddiviso in tre fasi, ci consentirà di usare tutte le risorse seguendo il principio di equità e trasparenza totale. Questo lavoro degli uffici ci darà la giusta proporzione delle risorse che servono per tutto il periodo dell’emergenza. Siamo a ribadire la mancanza da parte del Governo di un aiuto tangibile da subito per i tanti artigiani e piccoli imprenditori che avendo chiuso l’attività non percepiscono reddito.”

Notizie correlate
di Redazione