Indietro
menu
Il caso della bocciofila imolese

Over 65, Venturi invita alla prudenza. I centri riminesi sono già fermi

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 6 mar 2020 19:35 ~ ultimo agg. 19:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In un solo giorno sono risultati positivi al Coronavirus 16 anziani hanno frequentato una bocciofila nel circondario imolese. Lo ha comunicato il commissario della Regione Emilia-Romagna per gestire l’emergenza coronavirus, Sergio Venturi, che invita gli over 70 a maggiore prudenza: “Non possiamo permetterci che 16 anziani si infettino andando a giocare a bocce”. Un invito agli anziani a “soprassedere, a ritirarsi per qualche settimana, consentendoci di rallentare l’andamento dell’infezione. I letti di terapia intensiva sono la cosa più preziosa che abbiamo in questo momento  lasciamoli a chi si ammala perchè in maniera inconsapevole viene in contatto con una persona positiva

Proprio questa mattina Renato Gosti, il presidente del coordinamento dell’Ancescao della Provincia di Rimini (Associazione Nazionale Centri Sociali Comitato Anziani Orti), ha comunicato la decisione scaturita dalla riunione dei centri sociali riminesi di chiudere i centri da oggi fino a data da destinarsi. “Chi non si attiene a queste disposizioni, si assume le proprie responsabilità”, scrive Gosti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna