Indietro
menu
i controlli dei carabinieri

Nel weekend fioccano le denunce: 53 in due giorni

In foto: I controlli dei carabinieri @Adriapress
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 16 mar 2020 14:02 ~ ultimo agg. 17 mar 10:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nonostante tutti i preventivi avvisi ed i controlli sul territorio della provincia svolti nel weekend dai carabinieri del Comando provinciale, sono state 53 le persone denunciate per aver eluso le disposizioni anticontagio.

La Compagnia di Rimini ha sorpreso quattro giovani studenti intenti a campeggiare in un’area verde a San Martino Monte l’Abate di Rimini; due afgani seduti su una panchina del parco Cervi di Rimini mentre si fumavano una sigaretta; altre quindici persone tra Bellaria Igea Marina e Santarcangelo pizzicati fuori casi senza un valido motivo.

La Compagnia di Novafeltria ha fermato due donne, una 27enne ed una 61enne, entrambe residenti a Novafeltria, che si sono giustificate dicendo di essere state a casa di un amico per ritirare la spesa. I militari della stazione di Villa Verucchio hanno denunciato un 42enne albanese, residente a Verucchio, mentre all’una di notte rientrava a casa a bordo della sua auto dopo essere “stato da un conoscente a Poggio Torriana per ritirare il carica batterie del cellulare”. Denunciata anche una riminese di 29 anni che a bordo della sua auto era ferma in un parcheggio di Poggio Torriana. Agli agenti ha raccontato di essersi fermata lì dopo aver litigato con il suo ragazzo.

Numerosi i trasgressori scoperti a Riccione, dove i carabinieri hanno scovato 28 persone (la maggior parte straniere) a spasso senza un valido motivo.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione