Indietro
menu
Controlli sul DPCM

In auto senza motivazioni valide e esercizio aperto, denunciati dei Carabinieri

In foto: i controlli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 13 mar 2020 10:07 ~ ultimo agg. 12:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

i Carabinieri di Rimini hanno denunciato tre persone per inosservanza alle disposizioni del DPCM con le misure di contenimento del coronavirus. Due persone, un cittadino albanese classe 1990 ed una cittadina rumena classe 1982, sono stati denunciati poiché, controllati sul territorio del comune di Rimini alla guida delle rispettive autovetture, alla richiesta di giustificazioni sulla loro presenza in loco, non fornivano motivazioni ricomprese tra quelle indicate dal D.P.C.M..
Una riminese classe 1978, imprenditore, è stato invece deferito all’Autorità Giudiziaria poiché, in violazione delle disposizioni del D.P.C.M., non ottemperava alla chiusura del proprio esercizio commerciale che risultava regolarmente aperto al pubblico. A tutti e tre è stata contestata la violazione dell’art. 650 del Codice Penale in relazione al Decreto del Presidente del Consiglio Dei Ministri del 9 marzo scorso e successive modifiche ed integrazioni.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza per garantire la massima vicinanza al cittadino in questo particolare periodo, con rigorosi controlli al fine di assicurare che tutti rispettino scrupolosamente le prescrizioni imposte.

Notizie correlate
di Sabrina Campanella   
di Redazione