Indietro
menu
Verso le regionali

Montevecchi (Lega): una rete regionale di videosorveglianza

In foto: Matteo Montevecchi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 3 gen 2020 17:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.017
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tra i temi al centro della campagna elettorale per le Regionali non poteva mancare la sicurezza. Il candidato della Lega Matteo Montevecchi, ricordando le graduatorie che pongono la provincia di Rimini seconda in Italia per indice di criminalità, tira le orecchie alla passata Giunta per aver “trascurato la sicurezza dei propri cittadini.

Oltre all’incremento di uomini e mezzi, secondo l’esponente del Carroccio andrebbero meglio sfruttate le tecnologie moderne. “Vogliamo creare – spiega – una struttura tecnologicamente avanzata, coordinata dagli organi di polizia competenti, che integri i flussi video dell’ampia rete di telecamere di lettura targhe, ed i flussi video delle telecamere preposte alla vigilanza, in un’unica piattaforma. Questa ad uso degli organi preposti, servirà per il monitoraggio dell’intera regione, evitando così la frammentazione delle informazioni, ad oggi presente, ed una risposta rapida, tempestiva ed efficace“. “Mi impegnerò – aggiunge – affinché la regione Emilia Romagna possa mettere a disposizione la propria rete in fibra ottica, presente nei comuni, per il collegamento delle migliaia di telecamere presenti sul territorio, creando così un sistema integrato in grado di monitorare tutte le 9 province e tutelando i suoi 4.459.477 abitanti“. Montevecchi auspica anche la costituzione, dove non presenti, di squadre cinofile per la lotta al consumo di droga e il supporto alle squadre di protezione civile nella ricerca di persone scomparse nelle calamità.

Notizie correlate
di Sabrina Campanella