martedì 21 gennaio 2020
menu
Cuoco in manette

Benzina e gpl in casa. Nei guai per l'abitazione esplosiva

In foto: il materiale sequestrato
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto Visualizzazioni 1.540 visite
mar 14 gen 2020 10:07 ~ ultimo agg. 15 gen 11:02
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.540
Print Friendly, PDF & Email

Aveva nella sua casa di Saludecio 62 bombole gpl e 300 litri di benzina. A finire nei guai un cuoco 59enne pregiudicato, originario di Polignano a Mare. La scoperta nel tardo pomeriggio di lunedì quando i Carabinieri della locale Stazione hanno controllato l’abitazione di via Sant’Ansovino scoprendo una vera e propria “bomba ad orologeria”. Oltre alle 62 bombole di gpl e ai 300 litri di benzina stipati in un locale adibito a deposito, i carabinieri hanno scovato anche due proiettili di artiglieria ed una carica di lancio, residuati bellici del secondo conflitto mondiale. Il tutto a pochi metri da altre private abitazioni.

L’uomo ha giustificato il possesso delle armi parlando di una collezione di armamenti storici mentre riguardo alle bombole di gpl e alle taniche di benzina ha spiegato che si trattava di una grossa scorta per scaldare la sua abitazione. Secondo gli investigatori dell’Arma, invece, è molto probabile che le commerciasse abusivamente. Ad ogni modo le sue giustificazioni sono state ritenute inverosimili e non sono servite ad evitargli l’arresto con l’accusa di detenzione illecita ed omessa denuncia di munizioni da guerra, omessa denuncia di materie esplodenti, illecita costituzione di impianti di rifornimento, deposito e rivendita di gas in recipienti proibiti.

Altre notizie
di Redazione
di Simona Mulazzani
FOTO
Luci, suoni e suggestioni

La festa in piazza per Fellini 100

di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna