Indietro
martedì 19 ottobre 2021
menu
Basket Giovanile

10° Memorial Fabbri. Per le selezioni dell'Emilia Romagna doppia semifinale con il Veneto

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 5 gen 2020 10:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà il Veneto il “doppio” avversario nelle semifinali 1°-4° posto del 10° Memorial Fabbri, manifestazione riservata a rappresentative regionali Under 15 maschili e U14 femminili che si sta disputando a Rimini e Santarcangelo.

Entrambe le formazioni dell’Emilia-Romagna hanno fatto 3/3, aggiudicandosi il girone Azzurro A e Rosa B. Ora, arriva il difficile, perché il Veneto ha vinto l’ultimo TdR con i ragazzi e storicamente ha sempre selezioni femminili molto forti, soprattutto fisicamente. Appuntamento oggi, domenica 5 gennaio, con ingresso gratuito, alle ore 16 al PalaSGR (maschile) e alle 18 al Flaminio (femminile).

TORNEO MASCHILE
EMILIA ROMAGNA – FRIULI VENEZIA GIULIA 92 – 47 (16-12; 42-22; 75-36)

Emilia-Romagna: Ebeling (Vis 2008) 7, Ramponi (Benedetto 1964) 13, Lazzari (Baskers) 2, Ciobanu (Virtus) 13, Macaru (Santarcangelo) 4, D’Agnano (Crabs) 9, Gregori (Junior Basket) 10, Galantini (Benedetto 1964) 7, Diop (Academy Baskey), Caramella (Baskers) 2, Yarbanga (Vis 2008) 16, Bellini (Junior Basket) 9. All. Brochetto.

Friuli Venezia Giulia: Bovo 7, Colucci 5, Agostini 3, Paiano 2, Piva 2, Tambwe 8, Lostuzzo 2, Gattel 12, Crnobrnja 2, Perossa 4, Bertolissi. All. Cantarello.

Percorso netto anche per la selezione maschile che non ha avuto alcuna difficoltà a superare il finalino di coda del girone, il Friuli Venezia Giulia. Ospiti in vantaggio sullo 0-2 e sul 4-5, poi poker del pivot Yarbanga (8-5) ed iniziava una lunga discesa: 16-12 al 10’, 27-13 al 15’, 42-22 all’intervallo lungo, 60-27 al 26’, 75-36 alla terza sirena e 90-42, massimo vantaggio dell’incontro, a poco più di un minuto dalla fine.

Semifinale uguale rivincita del Trofeo delle Regioni. Oggi, domenica 5 gennaio, alle ore 16, al PalaSGR di Santarcangelo, l’Emilia-Romagna sfiderà il Veneto, secondo classificato, alle spalle della Lombardia, nel girone Azzurro B.

TORNEO FEMMINILE
EMILIA ROMAGNA – TRENTINO ALTO ADIGE 91 – 28 (30-8; 46-13; 71-19)

Emilia-Romagna: Albieri (Pontevecchio) ne, Capelli (Scandiano) 20, Ruffini (Bsl) 9, Gori (Hellas) 4, Castelli (Bsl) 5, Cavalli (Monte San Pietro) 11, Pratelli (Happy Basket) 7, Mandini (Peperoncino) 11, Diacci (Cavezzo) 4, Piatti (Scandiano) 2, Mkpanam (Magik Rosa) 12. All. Arnetoli.

Trentino Alto Adige: Pappalardo, Celfeza Elisa, Celfeza Aurora, Dissegna 2, Koka, Nicolini 3, Bonato 9, Verdi, Bedana 6, Quaresima, Lleshi, Neri 8. All. Ress.

L’Emilia-Romagna chiude a punteggio pieno la fase a gironi e sfiderà il Veneto nella semifinale di oggi al Flaminio di Rimini (palla a due ore 18). Nell’ultima partita le ragazze di Lorenza Arnetoli dominano il Trentino Alto Adige senza troppe difficoltà, in una gara senza storia che hanno in mano sin dal primo minuto. Le padrone di casa mandano a referto tutte le giocatrici che entrano in campo, mentre nel Trentino segnano solo in cinque. Le biancorosse partono infatti forte sin da subito, grazie ai quattro punti consecutivi in contropiede di Elena Cavalli, seguiti da quelli di Gaia Castelli. La squadra ospite prova a rispondere, grazie al gioco da tre punti di Bedana e al canestro di Neri, ma Capelli e Ruffini tengono davanti l’Emilia-Romagna: la seconda, in particolare, segna 6 punti sui suoi 8 totali nella prima frazione, che si chiude sul 30-8 per le padrone di casa. Nel secondo quarto la distanza tra le due squadre aumenta sempre di più e le trentine segnano il primo canestro del periodo con Bonato, solo dopo più di quattro minuti, dopo aver subito un miniparziale di 5-0, firmato da Diacci e Mkapanam. Nella seconda frazione, per le ragazze di coach Arnetoli, salgono in cattedra Mandini e di nuovo Capelli, che portano la loro squadra avanti di 33 punti all’intervallo lungo, sul 46-13. La difesa ospite non tiene e l’attacco nel terzo periodo produce solo sei punti, quattro dei quali messi a referto da Neri. L’Emilia-Romagna, invece, continua a difendere bene e a prendere rimbalzi su entrambi i lati del campo, producendo 25 punti. Da registrare la tripla di Mandini, la seconda del match dopo quella di Cavalli del primo quarto. Nell’ultima frazione l’Emilia-Romagna continua a dilagare e il vantaggio passa dai 52 punti del terzo periodo (concluso 71-19), ai 63 finali. Il Trentino Alto Adige continua a perdere palloni e manda a referto quasi solo Bonato, autrice di 7 punti. I canestri da sotto di Longeri e Mkpanam continuano, invece, a far crescere il punteggio delle padrone di casa, che fissano il punteggio sul 91-28, con il tiro dalla media della Pratelli sulla sirena.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO