Indietro
menu
Attualità Verucchio

Una briglia urgente per mettere in sicurezza il Ponte Verucchio

In foto: un sopralluogo sotto il ponte (repertorio)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 5 dic 2019 13:33 ~ ultimo agg. 6 dic 13:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.799
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina si è svolto un incontro operativo presso il Ponte Verucchio per decidere gli interventi di messa in sicurezza sulla struttura. Erano presenti il presidente della Provincia Riziero Santi, i sindaci di Verucchio Stefania Sabba e di Poggio Torriana Ronny Raggini e i tecnici di Provincia, Comuni e Agenzia regionale per la Sicurezza del territorio e la Protezione Civile.

I tecnici sono già in campo per progettare l’intervento di somma urgenza utile alla messa in sicurezza del ponte, e sempre questa mattina il presidente Santi si è sentito nuovamente con l’assessore regionale Paola Gazzolo per avere conferma della collaborazione e decidere insieme l’intervento migliore da realizzare.

Come intervento di somma urgenza concordato e che si sta progettando, si prevede la realizzazione di una briglia a valle del ponte per consentire la riprofilatura del fondale a protezione dei pali e delle fondamenta del ponte: un’opera che attinge a fondi si Protezione Civile per interventi urgenti e che dovrebbe essere completata in un mese e mezzo circa. Nel frattempo proseguono le attività per organizzare il traffico a senso unico alternato, procedendo in via preventiva con la segnalazione delle modifiche alla viabilità in modo da non creare disagi agli utenti della strada.

Intanto prosegue l’iter per la nuova struttura destinata a sopperire al crollo della briglia dello scorso maggio per una piena del Marecchia e per il quale era già stato finanziato un milione di euro: l’intervento dovrebbe partire la prossima primavera

Commenta Santi: “stiamo procedendo con la massima collaborazione di tutti e in tempi rapidissimi per limitare i disagi e continuare a garantire la più totale sicurezza.”

Lo stesso Santi questa mattina su Facebook aveva replicato alle accuse sui social network di voler nascondere i rischi: “Sul ponte Verucchio stiamo dicendo tutta la verità. E’ una bufala urlare “via tutti il ponte crolla”. E’ un danno urlare al “lupo al lupo” senza averne la certezza. E’ da irresponsabili non vigilare sul possibile arrivo del lupo. E’ serio monitorare controllare e prendere provvedimenti graduati in base alla situazione valutata da tecnici specialisti. Io ho con me ingegneri idraulici, ingegneri strutturisti, esperti di prima categoria, e ci metto la faccia perché il mio motto è: “prima di tutto la sicurezza”. Che interesse avrei (avremmo) a dire mezze verità? Poi sappiamo che il lupo esiste: dire quando arriva davvero, e valutarne le intenzioni più o meno aggressive, lasciamolo fare ai pastori. La regolazione del traffico a senso alternato è una misura cautelare. In questi casi è bene fidarsi e affidarsi alle istituzioni”.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO