Indietro
menu
inseguimento sulla marecchiese

Speronano la Volante a tutta velocità e finiscono nel fosso

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 9 nov 2019 15:37 ~ ultimo agg. 10 nov 10:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.133
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un inseguimento a tutta velocità iniziato sulla Statale 16 e conclusosi in via Marecchiese, all’altezza di Corpolò, ha portato all’arresto di un nomade di 27 anni, già noto alle forze dell’ordine. Il passeggero che era in auto con lui, invece, è riuscito a fuggire ed è attualmente ricercato.

Nella notte tra venerdì e sabato, intorno all’1.40, una volante della polizia si è imbattuta in una Fiat Palio bianca che procedeva a elevata velocità e effettuava sorpassi spericolati sulla Statale Adriatica, all’altezza dell’Italia in Miniatura. Gli agenti hanno immediatamente intimato l’alt alla vettura che anziché fermarsi ha accelerato per sottrarsi al controllo. Ne è nato un rocambolesco inseguimento, con la Fiat Palio che ha svoltato in via Orsoleto per cercare di seminare la volante. In un paio di occasioni i fuggitivi, complici delle manovre spericolare, hanno sfiorato il frontale con altre vetture. I poliziotti, in attesa di rinforzi, proprio per evitare incidenti, hanno deciso di rallentare senza però perderli di vista, in attesa dell’arrivo di altre volanti.

Il 27enne alla guida della Palio, una volta giunto in via Marecchiese, a Corpolò, per evitare che i poliziotti in fase ormai di sorpasso riuscissero ad arrestarne la fuga, ha sterzato improvvisamente colpendo sulla fiancata la volante. Nella carambola ad avere la peggio sono stati proprio i due fuggitivi, finiti con l’auto nel fosso. Nonostante il violento impatto, uno dei due ha avuto la prontezza di uscire dal veicolo e di reagire alla presa degli agenti, colpiti con calci e pugni. In questo modo è riuscito a far perdere le proprie tracce nell’oscurità. L’altro, invece, il conducente di 27 anni, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La Fiata Palio è risultata intestata ad un parente che abita nel campo nomadi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Rimini per i rilievi di rito e la Stradale di Riccione per verbalizzare la serie di infrazioni commesse.

 

I