Indietro
menu
Nei guai sei proprietari

Scarichi domestici dispersi vicino a parco giochi. Denunce a Poggio Torriana

In foto: lo scarico non autorizzato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 24 ott 2019 13:33 ~ ultimo agg. 25 ott 12:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I militari della Stazione dei Carabinieri Forestali di Santarcangelo hanno sanzionato, per lo smaltimento illecito di rifiuti domestici, sei proprietari di immobili,  nel Comune di Poggio Torriana, per un importo complessivo di 18.000 euro. I reflui domestici venivano dispersi sul terreno e su fossati attraverso un condotto non regolare e privo di autorizzazione. Il Comune di Poggio Torriana, considerato il potenziale pericolo per l’igiene e la salute pubblica aggravato dalla presenza nelle vicinanze da un parco giochi per bambini, aveva già imposto loro l’allacciamento degli scarichi domestici alla rete fognaria delle acque nere e bianche.

I proprietari sono stati anche denunciati all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale che recita: “Chiunque non osservi un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragioni di giustizia e di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro
In questo caso, l’ inosservanza di un’ordinanza, oltre alle conseguenza di natura penale, rappresenta anche “omissione” nei confronti della collettività, vittima delle negligenze di altri.

I Carabinieri della Specialità Forestale hanno svolto quest’anno, nel settore dell’inquinamento, 126 controlli, hanno contestato 11 sanzioni amministrative per un importo complessivo di 19.632 euro e hanno deferito all’Autorità Giudiziaria otto trasgressori.

Notizie correlate
di Redazione