lunedì 14 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 9 ott 2019 14:08 ~ ultimo agg. 10 ott 08:51
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Aiutateci, mio papà è scomparso. E’ anziano e malato”. E’ questa la richiesta d’aiuto arrivata nella tarda serata di ieri alla centrale operativa dei carabinieri di Novafeltria. I familiari di un 80enne di Villa Verucchio, affetto da una forma di malattia neurodegenerativa, denunciavano la scomparsa dell’anziano padre, preoccupati perché dopo aver assunto farmaci, si era allontanato da casa in pigiama e pantofole. Gli stessi familiari lo avevano cercato nelle vicinanze della sua abitazione, ma niente.

Così sono scattate le ricerche dei militari di Novafeltria, ed in particolare della Stazione di Villa Verucchio, dell’Aliquota Radiomobile e della Stazione di San Leo. Temendo per l’incolumità dell’anziano, in considerazione delle sue patologie, dell’oscurità, dell’abbassamento della temperatura e di come era vestito, ed essendo un territorio vasto di campagna, è stato attivato il piano di ricerca delle persone scomparse tramite la prefettura di Rimini, concordando l’invio sul luogo anche del personale dei vigili del fuoco e del soccorso alpino.

Nel frattempo i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno continuato le ricerche senza darsi per vinti e, finalmente, hanno rintracciato l’80enne, a circa un chilometro da casa, che vagava nel giardino di un’altra abitazione, in stato confusionale ma complessivamente in buono stato di salute. L’anziano è stato quindi affidato ai familiari che lo hanno accompagnato in pronto soccorso per i controlli del caso.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna