lunedì 16 settembre 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 21 ago 2019 11:50 ~ ultimo agg. 11:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La provincia di Rimini, in linea col trend nazionale, vede crescere le imprese sociali anche se a ritmo più contenuto rispetto ad altre realtà Nel riminese, in base ai dati diffusi dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, le imprese del settore attive nel 2019 sono 340 (solo Piacenza in Emilia Romagna ne ha di meno). Nel 2018 erano 334 mentre nel 2014 289. In cinque anni si è registrata quindi una crescita del 17,6%. Nel comparto del sociale si conferma una forte presenza femminile (109 le imprese nel riminese) ma una scarsa propensione da parte dei giovani (appena 18). Il maggior numero di realtà si occupa di istruzione (140 imprese con una crescita dell’11,1% in cinque anni), seguito da assistenza sanitaria (110, +25%), assistenza sociale non residenziale (50, +6,4%), assistenza sociale residenziale (25, +66,7%) e infine organizzazioni associative (15). Gli addetti complessivi del settore sono 4.192 in provincia con un aumento del 4,8% annuale e del 32,3% sul medio periodo. Il maggior numero di occupati si registra nell’istruzione, 1.336 (terza in regione dopo Bologna e Reggio Emilia), e assistenza sanitaria 1.261. L’assistenza sociale non residenziale ne conta invece 935 e quella residenziale 619. Quello del sociale è un settore da oltre 3 miliardi di euro in Emilia Romagna e 32 miliardi a livello nazionale.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna