lunedì 16 settembre 2019
menu
In foto: la marea di prodotti sequestrati
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.925 visite
gio 22 ago 2019 13:39 ~ ultimo agg. 19:52
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.925
Print Friendly, PDF & Email

Un blitz in piena regola quello condotto alle prime luci dell’alba di oggi, a Bellaria Igea Marina, dai carabinieri della locale Stazione, al comando del luogotenente Antonio Amato, insieme agli agenti della polizia municipale, supportati da un elicottero del 13° Nucleo elicotteri carabinieri di Forlì, per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale che, sebbene in calo rispetto al passato, registra ancora numeri considerevoli.

Così, questa mattina, militari e agenti (20 in tutto) sono entrati in azione alle 6 sul lungomare Pinzon, dove hanno atteso l’arrivo in spiaggia dei primi venditori abusivi, in gran parte bengalesi e senegalesi. Dopo aver monitorato i loro spostamenti, le forze dell’ordine hanno individuato i depositi della merce. Merce che veniva ammassata soprattutto tra i cespugli, sotto gli scogli o in alcune cabine. In totale sono stati fermati e identificati 20 stranieri, di cui 4 (due bengalesi e due senegalesi), regolarmente presenti sul territorio nazionale, sanzionati amministrativamente. Poi carabinieri e poliziotti hanno provveduto a sequestrare la merce, complessivamente circa 3.000 pezzi. Centinaia i capi d’abbigliamento e gli accessori recanti i marchi taroccati delle principali griffe. Nello specifico sono stati tolti dal mercato 800 borse, 400 oggetti di bigiotteria, 500 piccoli oggetti di elettronica, 150 oggetti vari di pelletteria, 100 costumi da bagno, 200 sculture in legno, 500 capi di abbigliamento di vario genere, 200 asciugamani e 150 ombrelli.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna