giovedì 24 ottobre 2019
menu
Al porto di Rimini

Dalla Spiaggia libera si alza la protesta

In foto: i rifiuti ammucchiati sulla spiaggia
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 2.270 visite
dom 18 ago 2019 09:15 ~ ultimo agg. 20:24
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.270
Print Friendly, PDF & Email
Sono preoccupati per lo stato della spiaggia libera in prossimità del porto canale di Rimini il gruppo di cittadini e bagnanti che ha scritto all’amministrazione comunale. E’ firmata da una trentina di persone la lettera in cui si lamenta che con gli eventi organizzati durante l’estate, l’ultimo a Ferragosto, è stata sottratta ai bagnanti quasi l’intera superficie dell’arenile. A questo si aggiungono i danni fatti alla passerella dal passaggio di mezzi pesanti per gli allestimenti e il grande quantitativo di plastica e rifiuti rimasti nell’area. L’auspicio del gruppo è non solo che la zona venga ripristinata e migliorata con una passerella idonea anche al passaggio dei disabili, ma anche che questo tipo di eventi non venga più organizzato “perché comprimono il diritto alle spiagge libere, già così scarsamente presenti a Rimini, e degradano le dotazioni che il Comune predispone (inspiegabilmente, data la notevole frequentazione di queste spiagge) con estrema parsimonia“.
La lettera firmata
Con l’ultimo evento di ferragosto siamo alla terza occupazione della spiaggia libera del porto di Rimini dall’inizio dell’estate, occupazione che ha sottratto a noi cittadini e bagnanti, come a tanti turisti, quasi l’intera superficie dell’arenile, per dare in cambio una notte insonne, danneggiamenti alle infrastrutture della spiaggia e inquinamento da plastica.
A questo proposito alleghiamo alcune foto che evidenziano come la passerella in cemento sia stata gravemente danneggiata dal passaggio di mezzi pesanti durante l’allestimento delll’evento, esponendo noi bagnanti ad evidenti rischi di tagli o cadute, per nulla mitigati da segnalazioni o ostacoli; altre foto testimoniano la gran quantità di bicchieri e fascette di plastica abbandonate sull’arenile.
Auspichiamo che l’Amministrazione Comunale provveda celermente a ripristinare la passerella e nell’occasione anche a completarla, perché, come più e più volte segnalato, non consente l’accesso alla battigia per i disabili se non ricorrendo ad apposite carrozzine, e che l’arenile venga immediatamente ripulito dalla plastica, anche per evitare che questo materiale finisca in acqua alla prima mareggiata.
Ritornando rapidamente al punto iniziale, cioè all’occupazione della spiaggia, desideriamo esprimere come cittadini e contribuenti l’auspicio che dette occupazioni non si ripetano, perché comprimono il diritto alle spiagge libere, già così scarsamente presenti a Rimini, e degradano le dotazioni che il Comune predispone (inspiegabilmente, data la notevole frequentazione di queste spiagge) con estrema parsimonia; siamo peraltro fiduciosi che per i prossimi eventi/concerti/rave l’Amministrazione Comunale sarà in grado di individuare, sul non poco esteso territorio comunale, altre aree adeguate e soprattutto con minore impatto sui diritti dei Cittadini.
Stefania Baldi
Marcello Bizzocchi
Adele Corazza
Stefano Costantini
Gabriella Fabbri
Maurizio Filocamo
Monica Franchini
Paola Gradara
Sandro Grassia
Veronica Gugnali
Isabella Guidi
Veronica La Maida
Arianna Lanci
Stefano Lucchi
Alessandro Martinetti
Anna Nanni
Roberta Nanni
Moreno Neri
Luca Pasquale
Primo Pellegrini
Romina Pozzi
Ivo Rasom
Giorgia Ricci
Fabio Rossi
Daniele Strichic
Loretta Tonelli
Vilma Valloni
Valerio Vasi
Raffaella Vittori
Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
FOTO
di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna