giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: una bolletta dell'acqua
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 2.601 visite
gio 22 ago 2019 10:25 ~ ultimo agg. 18:11
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.601
Print Friendly, PDF & Email

Il 64% delle famiglie della provincia di Rimini è composto da meno di tre componenti. Sono loro che si ritroveranno gli aumenti più consistenti nelle bollette dell’acqua, anche a due cifre. A dirlo è la Federconsumatori riminese che ricorda come molti di questi nuclei siano composti in particolare da giovani ed anziani. Inoltre il conteggio tariffario è retroattivo a tutto il 2018 e proprio in questi giorni stanno arrivando i conguagli.

Cosa è cambiato

La modifica, disposta dall’autorità nazionale (Arera), ha l’obiettivo di uniformare le categorie di utilizzo del servizio idrico su tutto il territorio. La tariffa acqua diventa così “pro capite”, cioè varia rispetto al numero dei componenti il nucleo familiare (CNF), e include una fascia di consumo agevolata (definita anch’essa in funzione del numero dei componenti) che garantisce una tariffa ridotta fino a 50 litri a persona al giorno. Ci sono poi una tariffa standard o intermedia, e due per il consumo eccedente.

La comunicazione da parte degli utenti

Le modifiche saranno vantaggiose per le utenze con numero di componenti superiori a 3 persone. Il nuovo conteggio tariffario è retroattivo a tutto il 2018 e per coloro che non hanno ancora comunicato la loro composizione familiare, l’Autorità ha previsto un periodo transitorio nel quale il Gestore del servizio idrico può procedere a fatturare considerando la tariffa standard (quella pari ad un nucleo con tre componenti), parametro che sarà usato per il calcolo della tariffa fino al recupero del dato corretto e comunque non oltre al 31 dicembre 2021.

Per sapere la propria categoria

La categoria di utilizzo associata all’utenza, spiega Hera, è indicata nel primo foglio della bolletta acqua nella sezione “Informazioni contrattuali” alla voce “Tariffa” (colonna a sinistra del foglio). Chi ritenesse di dover modificare la categoria individuata potrà contattare Hera al numero verde gratuito 800.991.200 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 22.00 e il sabato dalle 8.00 alle 18.00 (info: https://www.gruppohera.it/clienti/casa/casa_acqua/casa_acqua_tariffe/3299.html)

Il commento di Federconsumatori

Gli effetti della nuova tariffazione – sintetizza Federconsumatori – si possono riassumere in una diminuzione dei costi della bolletta per i nuclei familiari più numerosi e in un aumento dei costi della bolletta, percentualmente anche a due cifre, per i nuclei familiari sotto i tre componenti”. “Lo spreco dell’acqua va contrastato e va incentivato e premiato l’utilizzo corretto di un bene così prezioso – prosegue l’associazione –, ma occorre sottolineare che nella provincia di Rimini in base ai dati 2018 i nuclei familiari con meno di tre componenti sono pari al 64%. Molti di questi, composti in particolare da giovani ed anziani, saranno coloro maggiormente esposti e colpiti da un aumento della bolletta acqua“.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna