sabato 17 agosto 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.810 visite
lun 15 lug 2019 16:02 ~ ultimo agg. 16:32
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.810
Print Friendly, PDF & Email

Un 40enne di origine algerina è stato arrestato domenica pomeriggio dopo un borseggio sulla linea 11 grazie a un intervento collaborazione tra i Carabinieri di Rimini e l’Assistente Capo Coordinatore della Polizia Penitenziaria di Rimini Mauro Vagnini, specialista nel bloccare borseggiatori (ormai a quota 150). I militari impegnati in un servizio di prevenzione e Vagnini, in quel momento fuori servizio, hanno notato un uomo a loro già noto per precedenti borseggi e hanno deciso di tenerlo sotto controllo. Poco dopo, approfittando della ressa all’arrivo dell’autobus, il 40enne è salito a bordo e, approfittando del breve scossone del mezzo alla partenza, si è avvicinato a un turista 79enne di Reggio Emilia impossessandosi del portafoglio contenuto all’interno della sua borsa. Sceso subito alla prima fermata, l’uomo è stato bloccato da Vagnini e dai militari che, nel frattempo, avevano seguito la scena ed avvisato la vittima del borseggio alla quale è stata restituita la refurtiva.

Condotto in caserma, il 40enne è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza dei Carabinieri della Stazione di Rimini Viserba in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Al termine dell’udienza di convalida, l’arresto è stato convalidato ed è stato condannato a 8 mesi di reclusione con pena sospesa.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna