mercoledì 16 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 31 lug 2019 10:12
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Cinque arresti nel pomeriggio di ieri (martedì) per i carabinieri della compagnia di Riccione. Il primo a finire in manette un 30enne marocchino, senza fissa dimora, accusato di ricettazione. L’uomo, ubriaco, stava infastidendo alcuni bagnanti sull’arenile riccionese. All’arrivo, i militari lo hanno trovato in possesso di due cellulari (dal valore di 1200 euro) risultati rubati qualche giorno prima a due turisti.
Sono stati arrestati per furto invece due tunisini di 39 e 44 anni: all’interno del Beach Village avevano tentato di rubare la borsa ad un turista 46enne. Scoperti, si sono dati alla fuga sulla spiaggia ma sono stati bloccati dai carabinieri. Uno dei due ha anche fornito false generalità.
Per furto è finito in manette anche un 52enne algerino, residente a Bologna: fermato per un controllo, è risultato gravato da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura bolognese.
Infine un 47enne napoletano è finito in carcere per l’aggravamento della misura degli arresti domiciliari che stava scontando per un furto commesso il 17 luglio a Riccione. L’uomo non aveva rispettato gli obblighi impostigli.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna