lunedì 19 agosto 2019
menu
In foto: I gialloblu della Dulca Angels (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 26 mag 2019 07:59 ~ ultimo agg. 12:37
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

DULCA ANGELS SANTARCANGELO-PERSICETO 79-66

IL TABELLINO
DULCA ANGELS: Zannoni 28, Colombo 11, Lucchi 4, Fusco 2, Russu 8, Raffaelli 8, Fornaciari 10, De Martin 8, Adduocchio Ne, Massaria Ne, Buzzone Ne, Riva Ne. All. Evangelisti.

Persiceto: Tomesani 10, Coslovi 2, Cornale 3, Vaccari 3, Papotti 16, Mancin 3, Lorusso, Rusticelli 24, Albertini 5, Guidi Ne, Alvisi Ne, Baroni Ne. All. Berselli.

Arbitri: Cassina, Di Pilato.

Parziali: 14-18, 35-35, 49-53, 79-66.

Spettatori: 600 circa.

COMMENTO
In una cornice delle grandi occasioni i Dulca Angels strappano con i denti e il cuore, la finale di questo campionato di C Silver 2018-19, al termine di una serie equilibratissima contro una Persiceto che si arrende solo negli ultimi minuti di una terza partita comunque ricca di tensione e di equilibrio.

Primo quarto con partenza sprint dei ragazzi di Coach Berselli che con le conclusioni di Tomesani confezionano subito un parziale di 12 a 2 che dopo 5 minuti costringe Evangelisti al time-out. Il solo Fornaciari trova canestro in questa fase mentre sono diverse le conclusioni dei clementini sbagliate, poi complice una difesa più attenta e qualche contropiede i Dulca si rifanno sotto. Dopo la rubata di Lucchi e il conseguente antisportivo di Lorusso gli Angels sono sotto 16 a 14 prima che Papotti sancisca sul finire del quarto il 18 a 14 che chiude il primo periodo.

Secondo quarto che vede protagonista il “Golden Boy” Colombo subentrato a Lucchi che con Assist, canestri e rimbalzi offensivi spinge avanti i suoi ma Papotti e Rusticelli non sono da meno e Persiceto rimane avanti anche se solo di una lunghezza. Russu s’iscrive alla partita con un rimbalzo offensivo e conseguente assist dietro la schiena per De Martin accendendo il tifo del PalaSGR anche in quest’occasione vero uomo in più per i santarcangiolesi. Colombo firma in contropiede sul 30 a 29 a 4 dal termine il primo vantaggio Angels ma Persiceto non ci sta e risponde con Papotti, Raffaelli dall’altra parte spara una delle sue bombe ma sul finire del quarto ancora Rusticelli e Papotti permettono a Persiceto di impattare sul 35 pari a metà partita.

Terzo quarto che comincia sempre con la zona ordinata da Coach Berselli che cerca in ogni modo di rallentare il ritmo della partita. Persiceto è sempre pericolosa dall’arco con Vaccari e Rusticelli portandosi avanti di 2 punti al quinto minuto sul 42 a 44. Zannoni non ci sta e in transizione comincia a bersagliare il canestro ospite, Rusticelli non è da meno in penetrazione e Santarcangelo finisce sotto di 7 punti prima della bomba quasi sulla sirena di Russo che da il 49 a 53 di fine terzo quarto.

Ultimo e decisivo quarto che comincia con i padroni di casa in grande spolvero come fa vedere la prima azione del quarto in cui Colombo e De Martin conquistando due rimbalzi offensivi a testa (azione che termina con il canestro da sotto di Max) danno l’impressione di avere qualcosa in più degli avversari nello sprint finale. Ancora Colombo con un rimbalzo offensivo serve Zannoni che converte libero da sotto, poi dopo un errore di Papotti in contropiede Zannoni segna subendo il fallo, costringendo al Timeout Berselli e dando tre punti di vantaggio agli Angels dopo 2 minuti. Intanto tra Russu e Mancin sotto le plance si consuma una vera e propria lotta che però vede Arti non retrocedere di un centimetro nonostante la differenza di altezza tra i due sia considerevole, Persiceto ritorna a contatto ma sempre con i rimbalzi offensivi i Dulca tengono il vantaggio. Il break decisivo parte con una tripla di tabella di Raffaelli e una stoppata di Colombo su Coslovi, Persiceto non riesce più a trovare conclusioni semplici in attacco gli Angels si buttano nell’area e più volte vanno a segnare subendo il fallo (Russu e Zannoni su assist di De Martin). I padroni di casa arrivano agli ultimi due minuti con 8 punti di vantaggio e tutta l’inerzia dalla loro parte, poi sempre Zannoni e Colombo segnano dalla lunetta prima che la gomitata su Russu di Mancin provochi l’espulsione del lungo Persicetano decretando, di fatto, la fine delle ostilità.

Punteggio finale 79 a 66 con gli Angels ora in attesa dello scontro tra Olimpia Castello e Medicina per sapere quale sarà l’avversario da affrontare Sabato 1 giugno al PalaSGR in una finale Play Off ultimo capitolo di questa già bellissima stagione per i santarcangiolesi.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna