venerdì 24 maggio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
mar 7 mag 2019 12:59 ~ ultimo agg. 19:51
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Diego Casadei è stato eletto all’unanimità al vertice provinciale di Oasi Confartigianato. Succede a Giorgio Mussoni che resta comunque presidente nazionale. Questa mattina Casadei è intervenuto alla trasmissione di Icaro Tempo Reale

E’ il riccionese Diego Casadei il nuovo presidente provinciale di Oasi Confartigianato. Tante le questioni aperte sul fronte spiaggia sulle quali sarà chiamato a far sentire la voce dei bagnini. A partire, naturalmente, dalle concessioni demaniali alle prese ormai da decenni con la direttiva Bolkestein. “L’incertezza è un grosso problema – dice – siamo in un limbo che in questi anni ha frenato gli investimenti. E non dimentichiamo che si parla di microaziende famigliari nella maggior parte dei casi. Ci servono certezze.”

Ci sono poi temi più locali. Dalla sicurezza, con la necessità di avere un arenile sempre più illuminato nelle ore notturne, fino al contenzioso aperto sugli accatastamenti delle strutture di spiaggia. “Stiamo ragionando con il catasto – spiega – riteniamo che i nostri stabilimenti vadano accatastati come in tutto il resto d’Italia.

Casadei non si sottrae poi ad un commento sulla querelle tra bagnini e chioschisti che nelle ultime settimane ha acceso gli animi proprio nella sua Riccione. Bisogna tenere conto, dice, anche di come la spiaggia è chiamata ad ammodernarsi per venire incontro alle mutate richieste dei turisti. “Vengono chiesti sempre più servizi e servono sinergie che sono bloccate da queste lotte che si sono innescate. Tutti gli operatori devono avere possibilità di migliorare le proprie attività e i propri fatturati ma in maniera sinergica. Vanno create relazioni che permettono di moltiplicare i servizi e non di dividerli.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna