venerdì 23 agosto 2019
menu
In foto: il passaggio di consegne
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.088 visite
lun 13 mag 2019 13:04 ~ ultimo agg. 13:16
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.088
Print Friendly, PDF & Email

E’ avvenuto ieri “il passaggio della stecca” tra Milano e Rimini per l’organizzazione della prossima Adunata Nazionale degli Alpini, prevista nel 2020 dall’8 al 10 maggio. Il simbolo delle “Penne Nere”, consegnato nelle mani dell’Assessore Mattia Morolli, presente al raduno di Milano con un delegazione del Comune di Rimini, è ora passato all’Ass.ne “Nazionale Alpini Sezione Bolognese-Romagnola” a cui spetta il compito dei coordinare l’organizzazione della 93esima Adunata Nazionale, assieme ad un comitato di cui farà parte anche il Comune di Rimini.

L’evento a Milano, per la 92esima edizione, ha visto marciare 100mila alpini e ha attirato in città 500mila persone con bande, fanfare, militari in sfilata, reduci della seconda guerra mondiale, divise storiche, autorità e tricolori appesi ai balconi, la parata degli alpini, con oltre 100 sezioni, italiane e straniere.

Con la consegna della stecca, avvenuta ieri a Milano, si è ufficialmente attivata il ‘countdown’ della macchina organizzativa che vede impegnati, per i prossimi 12 mesi, il Comune di Rimini, l’Associazioni Nazionale Alpini e i tutti i parter del territorio che sono interessati a gestire l’event.  Il comitato organizzativo, che si formerà nelle prossime settimane, dovrà occuparsi dei tanti aspetti dell’imponente manifestazione: dalla cittadella degli alpini, al villaggio, dal percorso della parata all’ospitalità.

 

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna