giovedì 23 maggio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
gio 18 apr 2019 16:47
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Polemiche nei giorni scorsi in consiglio comunale a Coriano con un botta e risposta a distanza tra Giunta e minoranza.

Il primo affondo è arrivato dall’amministrazione che ha stigmatizzato il voto negativo dei consiglieri Talacci, Paolucci e Innocentini di Insieme per Coriano alla delibera relativa ad una variazione di Bilancio da oltre 777mila euro (di finanziamenti esterni) per tre interventi sul territorio. “Un gesto di irresponsabilità e di gravissima incapacità di fare opposizione” si legge in una nota del comune che poi rincara parlando di “cieca opposizione preconcetta”. “Siamo fieri e orgogliosi – aggiunge poi il vicesindaco Ugoini – di continuare a fare opere, per troppo tempo abbandonate in passato, a vantaggio del territorio e dei nostri concittadini, e siamo ancora più felici quando queste le possiamo realizzare grazie ai finanziamenti.

Se il silenzio come dice qualcuno è d’oro, è altrettanto vero che a tacere si rischia spesso di legittimare anche le polemiche più surreali” attacca in una nota congiunta Insieme per Coriano. “La verità – si legge – è molto più semplice: per far partire i lavori in tempo e non perdere il contributo è stata necessaria una variazione di bilancio, spostando i soldi da un capitolo all’altro come nel gioco delle tre carte. Perché, come riportato nel decreto, i famosi 100mila euro piovuti da Roma non potevano finanziare le opere già previste nella prima annualità del triennale. Insomma, la domanda sorge spontanea: se era tutto in regola per quale motivo siamo dovuti tornare in consiglio comunale? A pensar male, come diceva quel tale, spesso ci si indovina”. La minoranza accusa la Giunta di “pressapochismo amministrativo sulla pelle dei cittadini” e precisa come il voto contrario alla delibera “è stato soprattutto sul metodo. Perché se da una parte si evoca sui giornali la partecipazione dei cittadini, dall’altra si continua a testa bassa imponendo le scelte in modo assolutamente verticistico e investendo risorse solo nel centro città“. “Se questa – conclude la nota – è cieca opposizione rivendichiamo a gran voce il nostro ruolo di ciechi oppositori ad una Giunta totalmente inadeguata a governare una realtà piccola, ma molto complessa, come Coriano“.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna