martedì 23 aprile 2019
In foto: il logo della lista Pensa-Una mano per Santarcangelo e il consigliere Montevecchi
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mer 10 apr 2019 11:04
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La notizia era già nell’aria da qualche settimana ed ora arriva anche l’ufficialità. La lista civica PenSa-Una Mano per Santarcangelo sosterrà il candidato sindaco Alice Parma. “La radicalizzazione del centro-destra e il consenso di cui gode a livello nazionale, insieme alla rinuncia del Movimento 5 Stelle – si legge in una nota stampa -, porteranno inevitabilmente a una polarizzazione del voto molto marcata, secondo il vecchio schema destra/sinistra. In questo contesto, presentarci soli avrebbe significato raccogliere un voto di mera rappresentanza che, nella migliore delle ipotesi, sarebbe stato ininfluente per le politiche dei prossimi anni. Per Una Mano per Santarcangelo sarebbe stato come abdicare ai propri ideali, rinunciando alle battaglie che hanno sempre contraddistinto la lista civica. Allo stesso modo, non potevamo permetterci di appoggiare o anche semplicemente avvantaggiare una coalizione – quella di centro-destra – da cui, per anima e sensibilità dei nostri sostenitori e iscritti, ci sentiamo lontani anni luce. Di conseguenza, la lista civica PenSa-Una Mano per Santarcangelo ha deciso di sostenere il candidato sindaco Alice Parma“.

La lista civica nasce dall’unione tra PenSa, associazione nata lo scorso anno, e Una Mano per Santarcangelo che ha quasi dieci anni di vita e che nel 2014 si presentò da sola alle urne con Andrea Novelli. Novelli che in questi cinque anni è stato all’opposizione in consiglio comunale. A cercare di spiegare cosa sia cambiato nel frattempo è la stessa lista. La premessa: “nessun arretramento sui principi generali di partecipazione alla vita pubblica, stop al consumo di suolo, tutela dell’ambiente, trasparenza nelle scelte e nelle nomine, solo per citarne alcuni.” Questi punti sono stati accolti dalla candidata Parma, spiega PenSa-Una Mano per Santarcangelo, e questo rappresenta quindi un “netto cambiamento” sul quale la lista promette di vigilare. Altro aspetto, la volontà di riequilibrare il Consiglio Comunale “rispetto alla storica preponderanza del Partito Democratico“. “Dopo dieci anni di seria opposizione Una Mano per Santarcangelo – si legge – è convinta che si siano finalmente create le condizioni giuste per provare ad amministrare la città“.

Ma le critiche non mancano. A sollevare alcune obiezioni è il consigliere comunale d’opposizione Matteo Montevecchi secondo cui “questa mossa politica mette la parola fine all”esperienza civica di Una Mano per Santarcangelo.” Montevecchi contesta anche il fatto che Andrea Novelli inquesto finire di legislatura continui a sedere tra i banchi della minoranza: “finisca questa farsa” – attacca, invitando Novelli “a sedersi tra i banchi della maggioranza in occasione dell’ultimo consiglio comunale“. “Non si prendono in giro santarcangiolesi” conclude.

Altre notizie
Panico ma nessun ferito

Veicolo prende contromano l'A14

di Redazione
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna