giovedì 18 aprile 2019
In foto: l'Adriatica a Rimini
di Redazione   
lettura: 3 minuti 2.421 visite
mer 3 apr 2019 14:54 ~ ultimo agg. 4 apr 15:21
Print Friendly, PDF & Email
3 min 2.421
Print Friendly, PDF & Email

E’ in pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea il bando per la realizzazione degli interventi sulla Statale 16 nei Comuni di Rimini, Riccione e Misano Adriatico. Si tratta  di interventi per un importo complessivo di 30 milioni di euro.

Sei di questi interventi insistono sul territorio di Rimini: percorso ciclopedonale zona Covignano; attraversamento ciclopedonale SS16-via Covignano; attraversamento ciclopedonale SS16-intersezione via Grottarossa e SS/16; attraversamento ciclopedonale SS16-via Coriano; rotatoria: intersezione SS16-SS72; rotatoria intersezione SS17-SP41 Montescudo/Coriano. Quattro gli interventi previsti nei Comuni di Riccione e Misano Adriatico: viabilità di collegamento via Venezia-via Udine e via Berlinguer-via Tavoleto; percorso ciclopedonale zona Scacciano; completamento di viabilità di servizio dell’autodromo di Misano.

“Un giorno importantissimo per il nostro territorio. Con la pubblicazione dei bandi sulla Gazzetta Ufficiale Europea prenderanno presto il via i cantieri per opere fondamentali per la provincia di Rimini – sottolinea il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti, che la mette in polemica politica: In pochi mesi il governo Conte è riuscito finalmente a sbloccare opere che da troppi lustri i cittadini di Rimini attendevano e che i governi precedenti non erano mai riusciti a far partire. Nonostante le promesse. È arrivato finalmente un governo capace, in pochissimi mesi e senza troppi proclami, di consegnare al nostro territorio certezze su infrastrutture indispensabili. Laddove altri da troppi anni hanno miseramente fallito. Pensiamo, oltre a queste rotatorie, alla Questura. Altro annoso e irrisolto tema riminese. Fino ad oggi. Da una parte c’è chi millanta inutili pugni sui tavoli, dall’altra chi, senza troppo rumore, agisce nell’interesse dei cittadini portando a casa risultati concreti. È un momento importante per il futuro di Rimini e l’invito, ancora una volta, è quello di collaborare insieme, al di là degli schieramenti, per instaurare un rapporto ancora più proficuo tra territorio e governo”.

“E’ una notizia che attendevamo da tempo – commenta il presidente della Provincia Riziero Santie, considerata l’importanza strategica di opere che andranno a migliorare sensibilmente il sistema della viabilità del nostro territorio e ad incrementare il suo livello di vivibilità e di competitività, non posso che esprimere una grande soddisfazione per questo ulteriore passaggio che ci avvicina alla meta, soddisfazione che penso sia di tutto il territorio, a cominciare da quella dei Comuni che in questi anni, insieme alla Regione Emilia-Romagna, hanno svolto un enorme lavoro e un pressing costante con i Governi”. “Ora attendiamo che i cantieri partano al più presto senza perdere tempo.”

“Finalmente – commenta il sindaco di Rimini Andrea Gnassi – . Un passo, piccolo dietro l’altro, ci avviciniamo a un programma di interventi essenziale per l’intero territorio riminese, ideato e portato avanti dagli enti locali. Ogni volta diciamo che l’ulteriore passaggio procedurale è una bella notizia: davvero stavolta è così. Ma quello che chiediamo come Comuni al Governo è di non perdere ulteriore tempo. I cantieri devono partire al più presto: quelle opere servono per garantire accessibilità e dunque competitività, lavoro, ricchezza per tutti’.

E’ un ricordo molto nitido – commenta il sindaco di Misano Stefano Giannini – quello che ho rispetto al giorno in cui iniziò tutto. Era il 4 dicembre 2011, Santa Barbara, quando con il collega Massimo Pironi, durante la messa con le maestranze che stavano costruendo la Galleria di Scacciano, abbiamo proposto ai dirigenti di Anas, Società autostrade,  Ministero Infrastrutture e Regione, l’opportunità di utilizzare la dismessa galleria per collegare la via Tavoleto al casello A14 di Riccione. Oggi con la pubblicazione sulla Gazzetta Europea, finalmente portiamo a casa i risultati di questo lungo iter.  La bretella tra via Tavoleto e il casello di Riccione, la via dell’Autodromo, inserita in questa procedura, la pista ciclabile da Scacciano a Riccione, sono opere che migliorano la mobilità a Misano e che disegnano un futuro in cui muoversi sia in auto che in bici sarà più semplice. Il tutto in un contesto di programmazione coerente e capace di immaginare una Misano dinamica in grado di stare al passo con i tempi, interpretando le esigenze dei cittadini e delle imprese”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Approvato il regolamento

Terre di Coriano, parte il brand

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna