domenica 24 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 7 mar 2019 16:45 ~ ultimo agg. 16:59
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La percentuale di donne impiegate dall’Ausl di Rimini sfiora il 75%: nel 2018 è salita al 74.5% (73.3% nel 2015; 73.7% nel 2016, 74% nel 2017). 11.383 le donne impiegate al 31 dicembre 2018 (su un totale di 15.288dipendenti), di cui 4.813 (il 42,28%) di età non superiore ai 45 anni.

Il settore più rosa in assoluto è quello infermieristico con 5.654 lavoratrici. Al secondo posto, la categoria degli operatori tecnici addetti alla sicurezza OTA, degli operatori socio-sanitari OSS e degli ausiliari: 1.337 lavoratrici donna contro 214 uomini. Seguono poi i “camici rosa”: 1.250 professionisti medici e veterinari su un totale di 2.424. Complessivamente il 55.8% dei ruoli di dirigenza sono coperti da donne (si tenga conto che il medico ospedaliero rientra nella dirigenza medica).

L’Ausl ricorda le azioni messe in campo negli anni per migliorare la condizione professionale e personale delle oltre 11.300 dipendenti donna, tra cui, nel riminese, l’apertura dell’asilo interaziendale, accanto all’Ospedale “Infermi, gestito dall’Asp. Valloni, che ospita, tra gli altri, anche figli e nipoti di operatori aziendali. Presso la struttura martedì  12 marzo si terrà un open day dalle ore 16:30 alle ore 18:3o.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna