lunedì 14 ottobre 2019
menu
In foto: Paolo Calfieri, Andrea Albani, Costanitini, Chuck Lewis
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 22 feb 2019 14:15 ~ ultimo agg. 23 feb 14:05
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Parte il count down in vista del grande appuntamento internazionale che vedrà la filiera dell’autotrasporto protagonista a Misano World Circuit. Sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 è in programma il Grand Prix Truck, presentato questa mattina a Transpotec, il salone di riferimento del settore in corso a Verona Fiere.

Lo scorso anno furono quasi 43.000 gli appassionati e gli operatori in visita al Simoncelli, in rappresentanza di tutta la filiera dell’autotrasporto che da 27 anni si ritrova a Misano World Circuit per il suo appuntamento clou, in grado di associare area espositiva con nuovi modelli e tutto l’indotto di tecnologie, servizi e prodotti, ma anche lo show delle gare in pista e l’emozione di 150 camion decorati per il tradizionale raduno europeo.

FIA EUROPEAN TRUCK RACING CHAMPIONSHIP

Per quanto riguarda il FIA European Truck Racing Championship, sta generando grandi progressi la collaborazione da un triennio attivata dalla Federazione Internazionale Automobilistica e il promotore ETRA. Una regia coordinata ed organica che ha pianificato una strategia di promozione che ha già dato ottimi frutti, sia sotto il profilo mediatico che nella partecipazione. La griglia è consolidata con 20 camion in gara e le grandi case costruttrici profondono investimenti per migliorare le performance.

“Il Grand Prix Truck ha assunto la dimensione di evento internazionale e nel format che proponiamo è un evento unico in Europa – commenta Andrea Albani, Managing Director di Misano World Circuit – grazie anche alla possibilità di crescita garantita dai forti investimenti prodotti sulla struttura. La componente sportiva ha un profilo di alto livello, nel 2018 in tv ha avuto 111 milioni di telespettatori in 198 Paesi, in aumento del 13% rispetto al 2017. La somma degli spettatori è cresciuta dell’11%, salendo a 415.000 presenze. Crescono anche le partnership commerciali e questo è il segnale concreto sull’interesse che queste gare così spettacolari garantiscono”.

Misano Grand Prix Truck è cresciuto insieme alle infrastrutture che la proprietà del circuito ha reso disponibili a MWC, in particolare il grande paddock da 75.000 mq e le dotazioni tecnologiche che associano confort e sicurezza per gli spettatori. Misano World Circuit è l’unico circuito italiano ad ospitare una gara di questo appassionante campionato che quest’anno partirà proprio dall’Italia, per concludersi in Spagna, il 6 ottobre a Jarama.

EXPO TRUCK, SEMPRE PIU’ AZIENDE PRESENTI NEL PADDOCK

Si annuncia sempre più completa l’offerta dell’area espositiva coi nuovi modelli presentati dalle più importanti case produttrici, insieme a tecnologie e accessori, abbigliamento, test drive e attività corporate dal forte impatto emozionale.

Sarà ulteriormente ampliata l’area dedicata ai test drive e saranno 150 i camion decorati, per uno spettacolo imperdibile per colori e ambiente. Nel paddock sarà allestita anche l’area dedicata ai veicoli usati.

GREENING MISANO GRAND PRIX TRUCK 2019

Dopo il successo dello scorso anno e pienamente integrato nel programma di MWC che intende sensibilizzare ad una coscienza ambientale il motorsport, torna il programma Greening Misano Grand Prix Truck, coordinato da Right Hub, la start up certificata BCorp che già coordina per Misano World Circuit il programma KiSS Misano del MotoGP.

Oltre ai messaggi di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, sarà attivo un servizio di assistenza ai disabili, a cura dell’Associazione papa Giovanni XXIII.

GRAND PRIX TRUCK PRODUCE SUL TERRITORIO UN INDOTTO ECONOMICO 13 MILIONI DI EURO

A Transpotec, Misano World Circuit ha anche anticipato alcuni dati dello studio affidato al Campus di Rimini dell’Università di Bologna (project work del curriculum internazionale in Service Management, Laurea Magistrale in Business Administration & Management) per valutare il profilo economico del Grand Prix Truck e le sue potenzialità di sviluppo, oltre a misurarne l’impatto prodotto. Secondo il project work, che ha raccolto i dati dello studio condotto da Trademark Italia, l’edizione 2018 ha prodotto un indotto di 13 milioni di euro sul territorio ed ogni spettatore ha speso mediamente 152 euro (41% alloggio, 25% cibo e bevande, 19% shopping, ecc.). Nei cinque anni analizzati dallo studio, l’indotto economico prodotto è stato di 62 milioni. Lo studio completo sarà presentato al Grand Prix Truck. Lo studio, coordinato dalla Prof.ssa Paola Giuri, è condotto dagli studenti Gunel Asadullayeva, Laura Bonanni, Yashar Jafarli, Orlando Pivi, Federica Santucci.

CONFERMATA LA PARTNERSHIP CON SUNDHILLS ITALY

A Transpotec anche l’annuncio della conferma riguardante la partnership editoriale avviata con Sandhills Italy e le riviste Trasporto Commerciale e Camion SuperMarket. Al Grand Prix Truck la partnership si articolerà con test, formazione ed eventi dedicati al mondo dell’autotrasporto.

Cesare Trevisani
Ufficio Stampa Misano World Circuit

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna