venerdì 22 marzo 2019
In foto: Gabicce Gradara
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
ven 22 feb 2019 14:26 ~ ultimo agg. 14:28
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il pareggio in casa contro il Santa Veneranda per 0-0, il Gabicce Gradara è atteso domenica (ore 15) da un match difficile, la trasferta sul campo della Filottranese, squadra che ha in classifica gli stessi punti della formazione di Papini (33): in casa ne ha fatti 21 (6 vittorie, 3 pari e una sconfitta), segno della sua pericolosità. Un test per verificare lo stato di salute di Sabattini e compagni che recuperano due pedine importanti: Grassi a tempo pieno a centrocampo, Vegliò in attacco mentre la presenza del difensore Passeri è ancora in dubbio.

Mister Papini, cosa non ha funzionato contro il Santa Veneranda? Tutta colpa delle assenze?

“E’ vero, mancava l’asse centrale della squadra, ma i tre assenti al massimo possono essere una attenuante. Dobbiamo batterci il petto e basta. Già altre volte abbiamo lasciato punti contro squadre di bassa classifica, non siamo riusciti a fare il salto di qualità sotto il profilo caratteriale. In qualche maniera avremmo dovuto batterlo il Santa Veneranda, invece non ci siamo riusciti. Peccato. Se avessimo segnato il rigore, la partita avrebbe preso un’altra piega, invece abbiamo fallito il quinto penalty della stagione. Non siamo riusciti a sfondare, a giocare con la necessaria lucidità. Una flessione ci può stare, molti giocatori tirano la carretta dall’inizio, l’importante è adesso ripartire”.

La trasferta di Filottrano si presenta difficile…

“La Filottranese ha i nostri stessi punti, la ricordo bella tosta anche nella partita di andata, con un ottimo impianto di gioco. In casa, poi, si fa valere. L’approccio dovrà essere dei migliori. Sono certo che sarà così, abbiamo sete di riscatto”.

Smaltita la delusione?

“La squadra è consapevole di non aver reso al di sotto delle sue possibilità, in settimana ci siamo allenati bene, come sempre del resto. Tutto ci riesce bene o quasi, in partita, invece, non riusciamo sempre a fare ciò che prepariamo. Ci è successo in particolare contro formazioni della fascia bassa. Domenica mi aspetto una buona risposta, del resto contro avversari di una certa caratura abbiamo sfoderato prestazioni convincenti”.

Un risultato positivo serve anche per tenere a distanza le avversarie che incalzano e mantenere la vostra buona posizione di classifica.

“Serve soprattutto per avvicinarci alla salvezza che ho sempre detto essere il nostro primo obiettivo. Ci mancano ancora una decina di punti, dobbiamo farli in fretta per avere poi la mente libera per puntare a posizioni più prestigiose. Ora viene il difficile perché tutte le squadre per un motivo o per un altro sono alla ricerca di punti mentre il traguardo di fine stagione si avvicina inesorabile”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna