mercoledì 24 aprile 2019
In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
lettura: 1 minuto 1.077 visite
gio 10 gen 2019 11:53 ~ ultimo agg. 11 gen 11:13
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.077
Print Friendly, PDF & Email

Dopo un violento litigio con l’ex compagno, è salita in macchina e ha iniziato a vagare senza meta, fino ad arrivare nelle campagne di Montescudo Monte Colombo. Lì, complice anche l’asfalto ghiacciato, è finita con la sua auto in un piccolo fosso. La vettura è rimasta impantanata e la donna, che non riusciva a chiedere aiuto a causa della scarsa ricezione di linea del suo telefono, ha trascorso la notte al ghiaccio. Una saludecese di 47 anni ha trascorso la notte di martedì al gelo, chiusa dentro la sua auto al riparo dalla basse temperature.

Nel frattempo la donna, passato l’iniziale panico, ha continuato a chiamare i carabinieri nella speranza che il suo cellulare tornasse a ricevere. E dopo alcune ore è riuscita a segnalare, seppur in modo vago, la sua posizione. A quel punto sono scattate subito le ricerche dei militari dell’Arma di Riccione, protrattesi fino al tardo pomeriggio di ieri, quando grazie al velivolo in forza al 13° N.E.C. di Forlì sono riusciti ad individuare l’auto della 47enne, rimasta impantanata in una zona di campagna, impervia e isolata, tra Montescudo e San Savino. La signora, alla vista dei militari, è scoppiata in lacrime. Nonostante la notte trascorsa al gelo, le sue condizioni di salute sono buone.

Altre notizie
dai carabinieri i figli della donna

Relazione troppo focoso. Denunciato anziano

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna