sabato 15 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 2 minuti
sab 8 dic 2018 12:34 ~ ultimo agg. 9 dic 13:22
Print Friendly, PDF & Email
2 min 485
Print Friendly, PDF & Email

Il Silb dell’Emilia Romagna interviene dopo la tragedia all’interno della discoteca La Lanterna Azzurra di Corinaldo (Ancona). Durante un concerto del trapper Sfera Ebbasta, il fuggi fuggi causato da una sostanza urticante diffusa all’interno ha provocato il panico tra i giovanissimi presenti. Il bilancio al momento è di sei morti: cinque ragazzi e una madre che aveva accompagnato la figlia sono stati travolti dalla calca. Ma anche un centinaio di feriti. Delle indagini si occupa la Questura di Ancona, guidata dall’ex questore di Rimini Oreste Capocasa. Dalle prime ricostruzioni emergerebbe un numero di biglietti venduti ampiamente superiore alla capienza del locale. Prima di raggiungere il locale anconetano, Sfera Ebbasta, che ieri ha lanciato un nuovo album, in serata era stato ospite dell’Altromondo di Rimini dove ha eseguito alcune canzoni per poi dirigersi in auto nelle Marche.  “L’arrivo dell’artista ieri era previsto in tarda serata essendo coinvolto per un dj set e non un concerto ed ha appreso la notizia della tragedia telefonicamente, prima ancora di arrivare al locale”, ha specificato poi il suo management. Dopo il grave fatto ha annunciato l’annullamento dei suoi impegni.

I soccorsi dei Vili del Fuoco:

“Ora è il momento del dolore e va lasciato il tempo agli inquirenti per la ricerca delle cause – scrive il presidente regionale del sindacato dei locali da ballo Gianni IndinoSe emergeranno responsabilità da parte dei titolari della discoteca, ci auguriamo che vengano adottate pene esemplari. In questo caso il SILB è pronto a provvedere all’espulsione immediata dal sindacato. Ci auguriamo infine che venga data a noi la possibilità di fare controlli serrati all’ingresso, per evitare che prodotti nocivi e pericolosi per l’incolumità degli avventori come gli spray al peperoncino ed altri urticanti riescano ad entrare all’interno dei locali”.

Questa sera, come concordato con il presidente nazionale del Silb Maurizio Pasca, alle due in tutti i locali dell’Emilia Romagna si fermerà la musica per un minuto di silenzio. Sulla tragedia si esprime anche il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini:

“In questo giorno di festa che anticipa il Natale, la tragedia di Corinaldo ci addolora e ci colpisce tutti profondamente. Voglio esprimere la mia profonda vicinanza e solidarietà, anche a nome di tutti i cittadini emiliano-romagnoli, alle famiglie delle giovani vittime e ai feriti con l’augurio di pronta e piena guarigione”. “La mia vicinanza e solidarietà al sindaco e alla comunità di Corinaldo e a Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, per la nuova dura prova cui sono sottoposti i cittadini marchigiani, in attesa che si faccia piena luce sulla vicenda. Questo tributo di giovani morti è assurdo, una tragedia che lascia attoniti e che mai dovrebbe accadere”.

Il post di Sfera Ebbasta

Altre notizie
di Andrea Polazzi
Come cambia la "performance"

C'era una volta il concerto

di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna