Indietro
menu
PENDOLARI

Treno soppresso, lunghe attese per gli studenti

In foto: una carrozza danneggiata
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 11 dic 2018 17:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Salta un collegamento e gli studenti restano bloccati in stazione per oltre un’ora, sulla via del ritorno a casa da scuola. A segnalare il problema, che si starebbe registrando da sabato scorso, sono il deputato regionale di Forza Italia Galeazzo Bignami e la consigliera provinciale di Forlì-Cesena Lina Amormino. Le modifiche di orario da parte di Trenitalia hanno interessato varie tratte, tra cui anche la tratta Rimini-Viserba-Cesenatico, scrivono i due consiglieri.

In particolare, Trenitalia avrebbe soppresso il treno delle 14:26 sostituendolo con quello delle 13:49, con disagi per gli studenti che escono da scuola alle 13:55 e che devono dunque attendere oltre un’ora per tornare a casa.

“Che tipo di valutazioni ha svolto Trenitalia per questo tipo di riorganizzazione? Ha tenuto in considerazione le esigenze degli studenti? Ci risulta che diverse persone abbiano pagato un abbonamento annuale di oltre 300 euro che garantiva anche il treno delle 14:26. Chiediamo quindi che Trenitalia prenda in seria considerazione il ripristino del treno delle 14:26 o, in alternativa, sia rimborsato l’abbonamento a coloro che su questo treno avevano fatto affidamento per il ritorno da scuola degli studenti. Le riorganizzazioni devono servire per venire incontro alle esigenze dei cittadini e non per penalizzarli. Se poi ad essere penalizzati sono gli studenti, viene meno anche la sensibilità che un’azienda di trasporti dovrebbe avere nell’attuale le proprie politiche in fatto di mobilità” scrivono i consiglieri nella nota congiunta.

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione