Rose&Crown Villanova Tigers, è cinquina! Neroverdi sempre al primo posto

BasketValmarecchia Sport

3 novembre 2018, 16:29

villanova

in foto: Il saluto finale dei Tigers (foto Alfio Sgroi)

Villanova Tigers-Libertas Green Basket 54-47 (11-5; 29-21; 39-35)

IL TABELLINO
Tigers: Giordani, Panzeri 4, Rossi M. 4, Fabbri, Ambrassa 15, Guiducci F. 6, Semprini 2, Guiducci T. 2, Rossi A., Buo 5, Serpieri 8, Saccani 8. All. Rustignoli.

Libertas: Calabrese, Ravaioli 8, Gnini 6, Bourkadi 7, Brunetti 9, Dal Seno 2, Morabito, Ricci 2, Calboli 3, Palazzi 4, Arfelli 6, Graziani ne. All. Lapenta.

Arbitri: Guerra e Puliti.

CRONACA E COMMENTO
Cinque su cinque per il Rose&Crown Villanova Tigers, ma serve una prova di grande cuore ai ragazzi di coach Rustignoli per avere la meglio su una Libertas Green solida e coriacea, scesa in terra riminese per provare a bissare il blitz di Morciano della settimana precedente.

54-47 è il finale di una gara sempre condotta dai padroni di casa ma che, nell’ultimo quarto, i forlivesi erano riusciti a riaprire, senza riuscire mai a perfezionare quel sorpasso che avrebbe potuto mettere davvero in discussione il risultato.

La Tiger Arena è la solita, divertente bolgia. I padroni di casa devono fare a meno del play titolare Bronzetti e del pivot Bollini, e Saccani parecchio acciaccato. L’inizio di partita è caratterizzato da tanti errori da ambo le parti: i Green segnano un solo canestro dal campo con Dal Seno, mentre dall’altra parte Serpieri e la bomba di Saccani scavano il primo solco.

Nel secondo quarto, il copione non sembra cambiare: le bombe di Ambrassa danno fiato ai padroni di casa, mentre la Libertas cerca di restare in scia approfittando del bonus, grazie ad un Bourkadi preciso dalla lunetta.

All’intervallo il tabellone recita 29-21, ma al rientro dagli spogliatoi, la partita cambia volto: prima sembrano i villanoviani a poter scappare, punendo sui tagli la disattenta difesa ospite. Dall’altra parte, però, Arfelli trova buone soluzioni nel pitturato, mentre anche Brunetti si iscrive alla festa, limando il divario tra le due formazioni.

I Villanova Tigers sembrano in debito d’ossigeno e – se in difesa resistono strenuamente – è nella metà campo d’attacco che la manovra si fa farraginosa e inefficace. Dall’altra parte, Palazzi dà il la, poi Brunetti dall’angolo segna il canestro del 39 pari a meno di 5’ dal gong. Sul rovesciamento di fronte, però, è ancora Ambrassa a segnare una bomba dal peso specifico elevatissimo.

Gli ospiti non demordono, affidando al giovane Michele Ravaioli gli ultimi assalti, ma dalla lunetta e in transizione i padroni di casa allungano nel punteggio, conquistando così una preziosa vittoria che vale ancora il primo posto “immacolato” in classifica nel girone F di Promozione. E i Tigers festeggiano anche l’esordio in Promozione di un altro 2000 del vivaio, Mattia Fabbri, subito in lunetta appena entrato in campo.

“Sono contento perché siamo riusciti a portare a casa una vittoria importante, contro una formazione esperta e fisica, nonostante le assenze e nonostante le precarie condizioni di più di uno dei nostri giocatori, sopperendo alla grande con una grande prestazione di squadra – gongola coach Rustignoli –. Siamo stati molto bravi anche a reagire all’inatteso aggancio nell’ultimo quarto, anche se in futuro dovremo essere più attenti ed evitare certe situazioni, che potrebbero costare caro. Ora, però, ci godiamo il momento e cerchiamo di recuperare condizione e giocatori: venerdì prossimo, contro Riccione, ci aspetta un’altra battaglia”.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454